rotate-mobile
Sport

Modena Spezia 2 - 0, le dichiarazioni | Schiavone: "Dedico il gol a mio padre"

Dopo il match vinto contro lo Spezia hanno parlato mister Novellino, Francesco Signori e gli autori dei due gol. Novellino: "La squadra è sul pezzo e mi ascolta"

Dopo la bella vittoria contro lo Spezia, mister Novellino e tre giocatori del Modena hanno parlato della partita. Ecco le loro dichiarazioni rilasciate a Trc:

Pablo Granoche: "Sono molto contento perché oggi c'erano mia mamma, mia moglie e i miei bambini a vedermi. Quando le cose non vanno bene sono i primi ad aiutarmi, perciò dedico a loro il gol e la vittoria. C'è stato un momento nel secondo tempo in cui loro sono calati e noi ne abbiamo approfittato con due palle inattive, stavamo meglio di loro. Ci serviva sbloccare la partita con una palla da fermo, cosa che ci mancava dato che su azione facciamo più fatica. In difesa stanno facendo un lavoro incredibile, nonostante le assenze di Zoboli e Gozzi. Calapai e Manfrin si stanno inserendo alla grande. Questa vittoria è un premio per questo gruppo che sta migliorando molto. Ora possiamo anche lavorare più tranquilli. Con questi tre punti ci buttiamo nella mischia, ma sappiamo che si fa presto a cadere quindi dobbiamo continuare questa striscia di risultati. La B è lunghissima e non vale la pena di fare sogni adesso".

Francesco Signori: "Decide il mister dove farmi giocare, a me va bene tutto. Abbiamo preparato bene la partita, Novellino ci ha chiesto di stare vicino a Granoche. Non abbiamo subito niente e siamo riusciti a sbloccarla; alla fine potevamo fare anche altri due gol. Oggi non sono riuscito a inserirmi ma va bene, arriverà anche il mio gol".

Mister Novellino: "La serenità dipende sempre dai risultati. abbiamo ritrovato ache il gioco e la squadra che piace a me: abbiamo coperto, aperto e siamo ripartiti. All'inizio era un 4-1-4-1 con due centrocampisti che mi davano copertura. Lo Spezia ha fatto della sua forza il possesso palla, noi gliene abbiamo concesso poco. Oggi sono emersi ancora di più la voglia della squadra, la compattezza del gruppo, tanto che abbiamo abbracciato tutti Granoche dopo il suo gol. La squadra è sul pezzo e per me è un risultato positivo. Il calcio è questo, non si possono fare tanti gol nel campionato italiano. Oggi giocava per la prima volta Calapai poi è rientrato Osuji e ha fatto bene, sono contento. La cosa più bella è che ho dei ragazzi che mi ascoltano. Calapai ha saputo stamattina che avrebbe giocato perché non volevo dargli preoccupazioni. Nel primo tempo abbiamo avuto concretezza di gioco, abbiamo fatto bene. Nel secondo tempo ho fatto i cambi giusti e sono anche stato fortunato con Beltrame che ha aperto le giocate. Ma sono strafelice del primo tempo. A me piace il 4-4-2, siamo in emergenza e cerco altre soluzioni".

Andrea Schiavone: "Col Perugia ero andato vicino al gol con una punizione, oggi l'ho messa dentro. Erano importanti i tre punti aldilà della soddisfazione personale. Volevamo a tutti i costi la vittoria, ce l'abbiamo messa tutta e siamo riusciti a vincere. A inizio stagione non mi aspettavo tutta questa fiducia e questo spazio, spero di ripagare il Mister con prestazioni buone. Speriamo di andare avanti così e recuperare qualche punticino che abbiamo lasciato per strada. Abbiamo fatto un lavoro atletico importante durante il ritiro per cui partiamo più appesantiti per poi venire fuori col passare dei minuti. Si è visto anche nelle altre partite, non ci hanno mai messi sotto fisicamente. Oggi il Mister aveva cercato di cambiare qualcosa e sono partito più defilato verso sinitra rispetto al solito. Sapevamo che lo Spezia è uno squadrone con nomi importanti e tanta esperienza. Spero di portate più in alto possibile questa squadra e questa città. La dedica per il gol va a mio padre che è scomparso a gennaio e so che da lassù mi aiuta, è sempre nel mio cuore, ma anche alla mia famiglia, agli amici e tutti quelli che mi sono stati vicino".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena Spezia 2 - 0, le dichiarazioni | Schiavone: "Dedico il gol a mio padre"

ModenaToday è in caricamento