Cross, dominio Fratellanza nelle categorie giovanili a Cesena

La stagione regionale delle corse campestri si è aperta, come fu nel 2018, nei prati del parco di Cesena. Il percorso messo a punto dall’ottima organizzazione ha messo a dura prova tutti i crossisti. Dopo una partenza larga fin da subito i protagonisti delle gare hanno dovuto affrontare curve a gomito, contropendenze, numerosi dossi e collinette per poi affrontare nel finale la risalita dell’argine che precedeva il drittone d’arrivo o di passaggio se i giri da 2 chilometri da affrontare erano più di uno. Lo spettacolo è stato tanto per il folto pubblico presente che ha animato la mattinata con un fragoroso tifo. I gialloblu hanno ottenuto ottimi risultati in tutte le categorie, il lavoro svolto nella prima parte di stagione sta dando i suoi frutti.

Nel settore assoluto seconda la quota rosa della Fratellanza con 274 punti, curioso il fatto che lo stesso score sia stato registrato anche dall’Edera Forlì, che si trova però alle spalle della Fratellanza per miglior piazzamento. La vincitrice della gara, infatti, è stata la “pistaiola” Chiara Casolari che ha trovato pane per i suoi denti in un percorso tecnico come quello di Cesena. Settima Maria Chiara Cascavilla, reduce da un periodo di influenza che non l’ha vista al top della forma nella giornata di gara. A guidare la classifica a squadre femminile dopo la prima prova troviamo la Corradini di Rubiera.

Nel settore assoluto maschile nona la Fratellanza, con il miglior piazzamento ottenuto da Omar Stefani che è riuscito a chiudere nono nella gara vinta dall’azzurrino Italo Quazzola, ora in forze alla Casone Noceto, team che è il campione italiano in carica dopo aver conquistato lo scudetto lo scorso anno a Gubbio.

Nelle junior e nelle allieve la Fratellanza ha dominato incontrastata sia a livello individuale che di squadra, dove la squadra è al primo posto delle due classifiche di società. Nelle singole gare dominio di Martina Cornia tra le Junior che ha vinto con oltre 40” di vantaggio sulle avversarie. Buona anche la prestazione di Chiara Tognin, Serena Cerfogli e Chiara De Giovanni rispettivamente sesta, settima e ottava classificata. Nelle allieve dopo un po’ di tira e molla Giulia Cordazzo, allenata da Tiberio Muracchini, ha avuto la meglio sulla piacentina Emma Casati, riuscendo a vincere la gara. La Cordazzo ha guidato gli altri buoni piazzamenti ottenuti dalle allieve gialloblu con il settimo posto di Francesca Badiali e l’ottava di Francesca Vercalli. Anche gli junior hanno dominato la classifica regionale precedendo la Riccione Podismo e le altre squadre di oltre 20 punti. A vincere la gara è stato il triatleta Riccardo Brighi, allenato da Renzo Finelli, quinto il pavullese Davide Rossi e decimo Gabriel Gjikolaj seguiti da Mauro Bazzani. Nella gara allievi è stato Yuri Stefani il primo atleta modenese a giungere al traguardo, in settima posizione, precedendo i compagni di squadra che sono al secondo posto nella classifica regionale. Nel settore master spopolano al maschile il Circolo Minerva e l’Avis Castel San Pietro. I portacolori della Fratellanza, alle prese con gare che si sono disputate nelle prime ore della mattinata, hanno raggiunto il quinto posto con 221 punti. Tra loro buona la prestazione di Alessandro Bianchi negli SM45 e Maurizio Gentile negli SM50. Al femminile buono il terzo posto di Rossella Corradini nelle SF55.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Oltre un chilo di cocaina nascosta sotto il cofano, arrestato un trafficante

Torna su
ModenaToday è in caricamento