Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Triage avanzato, come cambia l'organizzazione del Pronto Soccorso

 

Dott. Antonio Luciani, Direttore Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza del Policlinico di Modena: "Abbiamo cambiato l’organizzazione al fine di garantire la protezione degli operatori e la sicurezza dei pazienti. Per questo motivo abbiamo realizzato il triage avanzato, nella Camera Calda e due percorsi differenziati, uno per i pazienti sospetti o accertati con COVID19 e l’altro per i pazienti non sospetti. 
Il Triage avanzato è un primo punto nella camera calda (dove arrivano le ambulanze) in cui poter effettuare lo screening dei pazienti per differenziare i percorsi. 

In seguito, siamo arrivati a dedicare tutto il Pronto Soccorso generale ai pazienti sospetti o positivi, utilizzando gli spazi della Medicina d’Urgenza e Osservazione Breve Intensiva agli altri pazienti. Questo “stravolgimento” ci ha consentito di garantire la tutela di operatori e pazienti. 

Il nostro lavoro, quindi, è decisamente cambiato perché i pazienti COVID19 hanno bisogno di un’assistenza particolare sia che giungano in condizioni respiratorie precarie sia che non presentino sintomi respiratori significativi.

Sin dal primo momento, la riduzione dei codici verdi e bianchi ci ha consentito di affrontare l’emergenza in modo soddisfacente. 
Un plauso va a tutto il personale, medico, infermieristico e ausiliario che è stato encomiabile in queste settimane. Desidero ringraziare anche i medici e infermieri che sono venuti a darci una mano dagli altri reparti che hanno ridotto l’attività. Questi colleghi si sono fatti avanti numerosi e volontariamente e il loro sostegno ci ha permesso di reggere l’urto di queste settimane. 

Ora la curva dei ricoveri sembra in fase di appiattimento e possiamo cominciare a vedere la luce in fondo al tunnel anche se il tunnel è ancora lungo".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento