rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024

VIDEO | A metà tra ricovero ospedaliero e quello domiciliare: cos'è l'OSCO?

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Un’altra importante struttura sanitaria territoriale aprirà nel comune di Modena nei prossimi anni: dopo la presentazione dei progetti relativi alla nuova Casa della comunità adiacente alla Charitas e all’Hospice a Baggiovara, è stato presentato questa mattina il progetto del nuovo Osco, Ospedale di comunità, che sorgerà sempre a Baggiovara e sarà dedicato all’assistenza sanitaria intermedia tra il ricovero in ospedale e l’assistenza domiciliare.

Come funziona un Osco

Le persone assistite negli Osco sono prevalentemente persone che, per un limitato periodo di tempo, hanno bisogno di cure difficilmente gestibili a domicilio o hanno malattie croniche che richiedono controlli periodici e terapie particolari. Sono ricoverati negli Osco, ad esempio, persone affette da patologie croniche che improvvisamente hanno una riacutizzazione ma il ricovero in ospedale non è necessario, oppure pazienti dimessi dall’ospedale che necessitano di un periodo di assistenza infermieristica continua o di un supporto riabilitativo-educativo prima di poter tornare a casa, o ancora pazienti che hanno bisogno di assistenza nella somministrazione di farmaci o nella gestione di presidi e dispositivi.

Ospedale di comunità, a marzo apre il cantiere per la nuova struttura di Baggiovara

Come sarà la struttura

L’Osco di Modena, su una superficie lorda di circa 1400 metri quadrati avrà 15 posti letto e una gestione infermieristica con la presenza giornaliera dei medici di medicina generale. I pazienti saranno selezionati attraverso un coordinamento tra i professionisti ospedalieri e territoriali: verranno utilizzate specifiche procedure operative per garantire la continuità assistenziale e la tempestività degli interventi necessari, valorizzando la funzione di coordinamento e raccordo garantito dalle Cot, Centrali operative territoriali.

Video popolari

VIDEO | A metà tra ricovero ospedaliero e quello domiciliare: cos'è l'OSCO?

ModenaToday è in caricamento