Maltempo. Allerta rossa per tutta la mattinata, transitano le piene

RIchiesta della Regione già inviata a Roma per l'accoglimento da parte del premier Conte: permetterà di utilizzare tutte le risorse necessarie della Protezione civile nazionale. Summit stamani al centro della Protezione civile di Marzaglia (Mo). Si stanno predisponendo misure di protezione

(foto Davide Leonardi)

L’Emilia-Romagna si prepara a fronteggiare la situazione generata dall’ondata di maltempo che ha interessato, e che interesserà nelle prossime ore, diverse aree della pianura centrale emiliana, in particolare nella provincia di Modena lungo l’asta del Secchia e alcune zone del reggiano. Per queste, la Protezione civile ha già diramato una allerta rossa.

Questa mattina, durante l’incontro al Centro operativo unificato di Marzaglia (Mo), alla presenza del prefetto di Modena, Maria Patrizia Paba, dell’assessore regionale alla Protezione civile, Paola Gazzolo, e dei sindaci dei diversi Comuni interessati - Modena, Sassuolo, Formigine, Bastiglia, Bomporto, Campogalliano, Carpi, Cavezzo, Concordia sul Secchia, Novi, San Possidonio, San Prospero, Soliera e Rubiera e Casalgrande nel reggiano - è stata anticipata al Dipartimento nazionale della Protezione Civile, in videoconferenza con Marzaglia, la richiesta dello stato di mobilitazione. La richiesta, firmata dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, è già stata inviata a Roma per essere accolta dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Nelle prossime ore, saranno comunicati aggiornamenti della situazione dal Centro di coordinamento servizi attivato dalla Prefettura a Marzaglia.

Viabilità chiusi da ore i ponti intorno a Modena

La situazione

La Protezione civile informa che al momento la situazione idrometrica dei fiumi Secchia e Panaro vede il superamento della soglia 2 in alcune sezioni (rispettivamente a Ponte Bacchello e nel tratto Bomporto-Camposanto), dove stanno transitando i colmi di piena. Le precipitazioni attese dovrebbero concentrarsi tra le 18 e il primo pomeriggio di domani sull’Emilia centro-occidentale, la Liguria di Levante e l’alta Toscana. Si prevedono piogge moderate, con medie areali tra i 30 e i 60 mm ma la situazione potrebbe complicarsi per temporali localizzati e ancora più intensi. Una serie di eventi che si inserisce in uno scenario reso critico dai colmi di piena già in transito, con livelli d’acqua molto alti.

Dalle 20 di lunedì sono stati attivati 120 volontari (30 squadre) per il monitoraggio degli argini del Panaro e soprattutto del Secchia tra il modenese e il reggiano. I coordinamenti interessati sono quelli di Modena e Parma, oltre a Federgev. Già in questa fase, saranno attivate altre 9 squadre di volontari (dai coordinamenti di Ferrara, Ravenna, Rimini, più Federgev, ANC e CRI).

Le previsioni meteo

Dopo una mattinata tutto sommato tranquilla, con solo deboli piogge a ridosso dell’Appennino centrale, tra pomeriggio e serata peggiorerà nuovamente la situazione nella nostra regione: risentiremo infatti del passaggio della decima perturbazione del mese di Maggio, che sarà responsabile di piogge a tratti anche intense e/o abbondanti. L’instabilità aumenterà a partire dal pomeriggio, con sviluppo di rovesci e temporali in moto dal medio Appennino fin su pianure e coste. I rovesci tenderanno ad essere abbastanza diffusi, specialmente da metà pomeriggio e localmente intensi. Vi sarà quindi la possibilità di grandine e locali rinforzi della ventilazione.

Tra serata e notte sono attese ulteriori precipitazioni, che interesseranno da Ovest verso Est la nostra regione. Esse potranno inizialmente risultare a carattere temporalesco tra Piacentino e Parmense, estendendosi successivamente verso le aree centro-orientali. Sono attese piogge a tratti abbondanti specie su Appennino e alta pianura centro-occidentale, laddove sarà necessario prestare molta attenzione ai corsi d’acqua. L’intensificazione maggiore dei fenomeni è attesa tra la seconda parte della serata e la prima parte della nottata. Nel corso della giornata di Mercoledì 29 Maggio,  l’instabilità tenderà a coinvolgere le aree centro-orientali in attenuazione da Ovest dal pomeriggio. (a cura di Centro Meteo Emilia Romagna)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Coronavirus, raggiunta quota 47 contagi in regione. A Modena sono 8 gli ammalati

Torna su
ModenaToday è in caricamento