Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Conferenza Episcopale, mons. Castellucci vicepresidente nord

Più stretta collaborazione con la presidenza della CEI in vista dell’imminente apertura di una fase sinodale della chiesa italiana

L'assemblea generale della Conferenza episcopale italiana ha eletto, ieri sera, due vicepresidenti per l'area Nord e per l'area Centro. Si tratta di monsignor Erio Castellucci, arcivescovo Abate di Modena-Nonantola e vescovo di Carpi, per l'area Nord, e monsignor Giuseppe Andrea Salvatore Baturi, Arcivescovo di Cagliari, per l'area Centro. I lavori dell'Assemblea proseguono proseguiranno questa mattina con l'elezione dei componenti del Consiglio per gli Affari economici e i presidenti delle commissioni episcopali.

“Buon lavoro, don Erio” è stato il commento del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli alla notizia. “Si tratta di un incarico significativo - ha aggiunto il sindaco - che arriva proprio all'inizio del cammino del Sinodo, un appuntamento che, come ha sottolineato papa Francesco, coinvolgerà tutta la Chiesa a partire dalle comunità locali”.

La dichiarazione dei vicari generali dell’arcidiocesi di Modena-Nonantola, monsignor Giuliano Gazzetti, e della diocesi di Carpi, monsignor Ermenegildo Manicardi: "Con il Sì alla chiamata che ha ricevuto il nostro arcivescovo Erio ad assumere l’incarico di vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana per l’area Nord Egli ci ha dimostrato, ancora una volta e in modo esemplare, il suo amore e la sua fedeltà alla Chiesa, ben oltre i confini delle chiese di Modena-Nonantola e di Carpi. Mentre all’arcivescovo Erio è chiesta una più stretta collaborazione con la presidenza della CEI in vista dell’imminente apertura di una fase sinodale della chiesa italiana, sentiamo in questa nomina anche la conferma del cammino di conversione pastorale e di rinnovamento missionario intrapreso dalle nostre due diocesi ora unite nella guida di un unico Pastore; inoltre per le nostre due diocesi rappresenta uno stimolo ulteriore per vivere appieno quella sinodalità che ora tutta la chiesa italiana è chiamata ad esprimere. A questa nuova responsabilità assunta dall’arcivescovo Erio, tutte le componenti delle chiese di Modena-Nonantola e Carpi vorranno corrispondere con la preghiera, il sostegno nell’esercizio di una fattiva corresponsabilità all’arcivescovo, di cui ben conoscono lo spirito di servizio e di totale dedizione alle necessità del gregge a lui affidato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conferenza Episcopale, mons. Castellucci vicepresidente nord

ModenaToday è in caricamento