rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Attualità

Seta lancia il progetto di welfare “#Conciliamo": ambulatori, palestra e corsi

I fondi stanziati hanno consentito di realizzare una palestra aziendale ad accesso gratuito per i dipendenti, un ambulatorio salute (in ciascuna delle tre sedi provinciali), un laboratorio per figli dei dipendenti con disabilità o disturbo dello spettro autistico, sale attrezzate per co-working, corsi di informatica per dipendenti e famigliari

Favorire la conciliazione dei tempi di vita lavorativa e di quella famigliare dei dipendenti di SETA, offrendo loro anche nuove interessanti opportunità grazie alla disponibilità di spazi dedicati all’interno degli ambienti di lavoro e di servizi innovativi, fruibili individualmente o assieme ai famigliari. Sono queste le finalità del progetto di welfare aziendale “#Conciliamo”, attivato da SETA grazie a risorse messe a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per le Politiche della Famiglia nell’ambito dell’omonimo progetto nazionale, avviato nel 2019 e giunto oggi a compimento.

Il bando ha ricevuto circa ottocento candidature, da parte di società pubbliche e private di vari settori, tipologie e dimensioni: SETA è l’unica azienda italiana di trasporto pubblico su gomma ad essere stata selezionata. Il progetto presentato dalla società emiliana ha un valore complessivo di circa 500 mila euro, ed è stato co-finanziato al 70% dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia e per il restante 30% direttamente dall’azienda. Con questi fondi sono stati realizzate diverse attività innovative, tra le quali una palestra aziendale ad accesso gratuito per i dipendenti, ambulatori salute (in ciascuna delle tre sedi provinciali), un laboratorio per figli dei dipendenti con disabilità o disturbo dello spettro autistico. Nel progetto rientrano anche la realizzazione di sale per co-working, l’attivazione di corsi di informatica e di una community aziendale online dove i dipendenti segnalano e consigliano fornitori di servizi di utilità domestica (baby sitter, badanti per anziani, idraulici, elettricisti, ecc.).

VIDEO | A Seta il progetto “#Conciliamo” per il benessere dei dipendenti e delle famiglie

Le finalità bando nazionale “#Conciliamo” sono il rilancio demografico, l’incremento dell’occupazione femminile, il riequilibrio dei carichi di lavoro fra uomini e donne, il sostegno alle famiglie con disabilità, il contrasto all'abbandono degli anziani, il supporto della famiglia in presenza di componenti disabili e la tutela della salute. La graduatoria finale ha premiato i 130 migliori progetti presentati, tra i quali anche quello di SETA che prevedeva la realizzazione di una pluralità di azioni.

La realizzazione più innovativa è rappresentata dalla Palestra aziendale di SETA, utilizzabile gratuitamente dai dipendenti ed allestita al primo piano della sede modenese in uno spazio di oltre 130 mq. SETA è la prima azienda italiana di trasporto pubblico locale a dotarsi di una simile struttura, finalizzata a promuovere l’abitudine alla corretta attività fisica (come prevenzione e cura) nella propria routine quotidiana, direttamente sul luogo di lavoro. La Palestra è aperta tutti i giorni, domeniche comprese, dalle 07:00 alle 21:30 ed è dotata di spogliatoi con docce e servizi igienici dedicati. L’ampia disponibilità oraria consente a tutti - soprattutto al personale che lavora su turni - di usufruirne agevolmente nell’arco della giornata. Al suo interno sono disponibili macchinari all’avanguardia firmati Technogym (dual leg curlchest presslat machinepro bench), oltre a più ‘classici’ cyclette e tapis roulant, ma trovano posto anche una zona per attività a corpo libero ed un’ampia dotazione di attrezzi per pesistica. L’utilizzo della Palestra può essere associato alle prestazioni fornite dall’Ambulatorio medico, per ottenere valutazioni mediche ed esami preliminari per la formulazione di piani personalizzati di allenamento. Date le caratteristiche altamente innovative di questa iniziativa, la Palestra aziendale viene attivata in via sperimentale nella sola sede di Modena (che vede la maggior presenza numerica di lavoratori), con l’auspicio di poterla attivare anche nelle sedi aziendali di Reggio Emilia e Piacenza.

LaboratoriocreativoSETA_

Non meno importante è l’Ambulatorio medico aziendale, finalizzato alla prevenzione e tutela della salute dei lavoratori ed accessibile a tutti i dipendenti, che potranno così usufruire di visite specialistiche e prestazioni terapeutiche a prezzi agevolati. Il primo Ambulatorio è già operativo presso la sede SETA di Modena: a breve sarà affiancato da quelli in corso di realizzazione nelle sedi di Reggio Emilia e Piacenza. Ogni Ambulatorio opererà in convenzione con personale medico specializzato e sarà attrezzato con apparecchiature specifiche, in particolare, per individuare e contribuire a risolvere i problemi dell’apparato muscolo-scheletrico, della colonna vertebrale e della postura, disturbi tipici degli autisti ma che interessano anche operai e impiegati. Inoltre, oltre ad osteopati, fisioterapisti e fisiatri ci si potrà avvalere anche delle prestazioni di nutrizionisti e dietologi. I dipendenti avranno accesso libero e diretto alle prenotazioni ed effettuazioni delle prestazioni mediche, senza alcun intervento o intermediazione da parte di SETA a garanzia della tutela della privacy.

Presso la sede SETA di Modena è stato inoltre predisposto un laboratorio creativo, pensato e realizzato per i figli dei dipendenti con disturbo dello spettro autistico, con l’obiettivo di dare un supporto alle famiglie ed incrementare le possibilità di inclusione sociale. Il laboratorio verrà gestito in collaborazione con le associazioni Aut Aut e Il Tortellante, due importanti realtà modenesi di volontariato sociale, i cui specialisti coinvolgeranno bambini e ragazzi in attività di varia natura. Questa azione è finalizzata anche ad agevolare un possibile inserimento nella vita lavorativa.

Il progetto “#Conciliamo” è articolato in ulteriori significative azioni. In ognuna delle tre sedi aziendali principali (Modena, Reggio Emilia e Piacenza) sono state realizzate altrettante sale per co-working, attrezzate con scrivanie, computer ed accesso ad internet allo scopo di favorire il confronto diretto tra colleghi (in particolare quelli operanti su sedi diverse), per aumentare la propensione a lavorare in gruppo e migliorare la crescita professionale e la produttività generale attraverso la condivisione di competenze. In queste stesse sale stanno per partire, inoltre, corsi gratuiti di informatica per i figli dei dipendenti, a cura di personale tecnico esperto interno all’azienda. Come intervento di agevolazione nella vita famigliare dei dipendenti è stata inoltre attivata una community aziendale online, che consente ai dipendenti di segnalare e consigliarsi a vicenda i nominativi di fornitori di servizi di utilità domestica (baby sitter, badanti per anziani, idraulici, elettricisti, ecc.). Infine, non sono esclusivamente a disposizione dei dipendenti SETA ma sono comunque posizionati presso le tre sedi principali altrettanti punti di ritiro self-service completamente automatizzati, utilizzabili liberamente anche dalla cittadinanza per la ricezione di pacchi ed altri oggetti acquistati online.

PalestraSETA_B

“La valorizzazione e la fidelizzazione del personale – sottolinea il Presidente di SETA, Antonio Nicolini – rappresentano obiettivi strategici per la nostra azienda. Nonostante le enormi difficoltà che sta attraversando il nostro settore intendiamo confermare le tre priorità fissate dall’attuale Consiglio di Amministrazione: investire in tecnologia ed innovazione, investire per rinnovare e migliorare il parco circolante, investire per migliorare le condizioni in cui operano i lavoratori, che rappresentano un patrimonio fondamentale ed insostituibile. Grazie alla realizzazione del progetto “#Conciliamo” il benessere dei 1.050 lavoratori di SETA assume un ruolo sempre più centrale nell’ambito della nostra strategia operativa: con esso la nostra politica di welfare aziendale – attiva da diversi anni - compie un significativo passo in avanti. Inoltre, abbiamo inoltre avviato importanti e significative sinergie con partner attivi nei nostri territori: li ringrazio per il prezioso supporto fornito e confido che sia l’inizio di proficui rapporti di collaborazione”.

“Tutti gli studi più recenti – ricorda Costanza Righi Riva, Direttore del Personale di SETA - dimostrano che realizzare programmi di salute e benessere sul luogo di lavoro porta miglioramenti significativi in termini di clima aziendale, coesione e produttività complessiva. Le azioni messe in campo da SETA nell’ambito del progetto #Conciliamo colgono pienamente questi obiettivi, mettendo al centro la persona e le sue necessità e rafforzando la cultura organizzativa dell’azienda”.

Gli aspetti positivi del progetto di welfare aziendale di SETA sono ben delineati anche da parte di Stefano Reggianini, Amministratore Unico dell’Agenzia per la Mobilità di Modena: “Un’azienda che pensa al benessere dei propri dipendenti è un’azienda che valorizza il lavoro svolto dalle persone, creando opportunità per il miglioramento del servizio offerto. Come Agenzia per la mobilità ringraziamo SETA per la realizzazione di questo progetto di conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro, che unisce l’ottimizzazione dello spazio disponibile all’interno della sede ad un utilizzo innovativo da parte di una società di trasporto pubblico”.

“Come rappresentante della compagine azionaria di SETA – ha dichiarato in proposito il Sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli - saluto con viva soddisfazione questa iniziativa realizzata dall’azienda, che contribuirà certamente ad assicurare un percorso di miglioramento qualitativo del servizio di trasporto pubblico erogato a beneficio delle nostre comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seta lancia il progetto di welfare “#Conciliamo": ambulatori, palestra e corsi

ModenaToday è in caricamento