rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità Maranello

Parco dello Sport di Maranello, ieri il taglio del nastro per impianti outdoor e (futuro) bosco urbano

Pomeriggio di festa per la comunità con visita al Centro Nuoto. a servirà ancora tempo per il completamento delle strutture

Un pomeriggio di festa a Maranello per il Parco dello Sport: molti cittadini hanno partecipato sabato 23 marzo all'inaugurazione del percorso nel verde e degli impianti sportivi all’aperto per il fitness e del circuito pump track per bici. La giornata, organizzata dall'amministrazione comunale insieme a Maranello Sport e Polisportiva Polivalente, è stata anche l'occasione per presentare alla comunità il Centro Nuoto - impianto sportivo che si va ad aggiungere ai campi da tennis e da padel - i cui lavori sono ormai conclusi e la cui apertura al pubblico è prevista entro l’avvio della nuova stagione sportiva.

Presenti all'inaugurazione Luigi Zironi, sindaco di Maranello, Mariaelena Mililli, assessora allo sport, Chiara Ferrari, assessora ai lavori pubblici, Giammaria Manghi della Regione Emilia Romagna, Antonio Bedini, presidente della Maranello Sport, Marcello Covili, presidente della Polisportiva Polivalente Maranello, Fabrizio Sfondrini, coach della Maranello Nuoto, Francesco Sgarbi, delegato provinciale CONI Modena e Michele Antoniazzi, Chief Human Resources Officer di Ferrari.

“Il Parco dello Sport”, spiega il sindaco Zironi, “è stato pensato non solo come un luogo per fare attività sportiva e praticare più discipline in impianti all’avanguardia, ma soprattutto come uno spazio in cui coltivare le proprie abitudini più sane, un luogo in cui rilassarsi e in cui trovare nuove occasioni per socializzare. Il tutto in un ambiente collinare e baricentrico rispetto al territorio, facilmente raggiungibile anche in bicicletta e in cui il verde possa favorire la ricerca di un benessere non solo fisico, proprio grazie ad una collocazione e ad un contesto votati ai sani stili di vita”.

“L’attività sportiva”, aggiunge Bedini della Maranello Sport,  “è ormai uscita dalla sola funzione ludica o agonistica per diventare parte integrante del benessere psicofisico. Lo sport è un capitale sociale imprescindibile nel patrimonio valoriale di un paese, di una comunità”.

Nel pomeriggio sono stati inaugurati ufficialmente il Bosco Urbano e gli impianti sportivi outdoor: una grande area di circa sei ettari su cui sono state messe a dimora più di novemila piante, realizzata insieme a Ferrari, che darà vita a un vero e proprio polmone verde per lo sport e il tempo libero in mezzo alla natura, con un percorso per passeggiate, corse campestri, attività ricreative e sportive, ma anche per vivere ore di relax, seduti sulle panchine a godersi il panorama. A margine del Bosco Urbano sono stati realizzati un circuito di Pump Track, pista con saliscendi e curve paraboliche per evoluzioni in bicicletta, monopattino o skate, un’area work out attrezzata per esercizi fisici all’aperto, e uno spazio giochi per i più piccoli. In occasione dell’inaugurazione sono state proposte una passeggiata lungo il percorso pedonale nel verde, attività per adulti e bambini e un’esibizione di pump track.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco dello Sport di Maranello, ieri il taglio del nastro per impianti outdoor e (futuro) bosco urbano

ModenaToday è in caricamento