rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità

Manifesti strappati e vandalizzati, Fratelli d'Italia: "Non ci fermano"

Vandali contro le affissioni del partito di destra: "E'banalmente l’ennesimo tentativo da parte di qualcuno di provare a disturbare la nostra attività ma se quel qualcuno crede che così facendo possa in qualche modo spaventarci o farci desistere, si sbaglia di grosso”

Sono stati strappati nel corso della notte alcuni manifesti politici fatti affiggere da Fratelli d’Italia a Modena. Dopo il lancio di uova e gli sputi contro la sede, un altro vandalismo ai danni del partito di Giorgia Meloni in città.

Gesti come questi non fanno altro che evidenziare come il dibattito politico non sia percorribile per chi dimostra con i fatti di non aver nulla da dire. Questi comportamenti devono essere la benzina per il nostro motore consci che il fastidio che diamo è frutto del grande lavoro che stiamo facendo a livello cittadino, regionale, nazionale” commenta Luca Negrini, responsabile regionale dell’organizzazione di FdI. “Fratelli d’Italia sorride davanti a tali bassezze con la consapevolezza che agire nell’ombra è l’ultima arma del vile messo all’angolo”.

Anche Ferdinando Pulitanò, presidente provinciale del partito, è intervenuto dopo il gesto: “Con profondo rammarico e tanta amarezza abbiamo constatato che numerosi manifesti di Fratelli d’Italia sono stati strappati e vandalizzati. Si tratta di un atto vandalico perpetrato nei confronti della democrazia, una parola tanta usata, ma poco praticata. Fratelli d’Italia continuerà il proprio percorso di crescita e radicamento nella città rispettando tutto e tutti. Se questi atti fossero invece finalizzati a ledere la nostra visibilità” attacca Pulitanò “diciamo chiaramente a costoro, che è stato un vano tentativo. Speriamo intanto che episodi simili non si ripetano più”.

Un gesto stupido, simbolico di chi l’ha messo in atto, che tuttavia non tiene conto del fatto che siamo abituati a questi comportamenti da sempre e a tutti i livelli: dai volantinaggi nelle scuole e nelle facoltà, ai banchetti in città: sappiamo cosa significhi portare avanti un’Idea in una città come Modena” spiega Lorenzo Rizzo, presidente provinciale dei giovani di Fratelli d’Italia. “Questo è banalmente l’ennesimo tentativo da parte di qualcuno di provare a disturbare la nostra attività ma se quel qualcuno crede che così facendo possa in qualche modo spaventarci o farci desistere, si sbaglia di grosso”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti strappati e vandalizzati, Fratelli d'Italia: "Non ci fermano"

ModenaToday è in caricamento