Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità Medolla

La nuova sala Arcobaleno e un murale, Medolla ricorda il sisma e ringrazia i volontari

Questa mattina inaugurata la sala che era inagibile dal 2012. Uno splendida opera di Ericailcane e Bastardilla ricuce la ferita del sisma

A Medolla un’intera giornata dedicata a chi nel 2012 gestì l’emergenza sisma, tra “Il ricordo e la gratitudine”, come il titolo dell’evento al teatro Facchini che si è svolto nel pomeriggio, e che ha visto l’incontro tra i medollesi e chi aiutò Medolla nel suo momento più difficile. Ospiti sindaco e giunta del 2012, le delegazioni dei volontari e i gruppi di Protezione Civile, come quello del Molise, che dieci anni fa gestì il campo allestito in piazza Missere.

Presenti anche i rappresentanti di Comuni amici come Spotorno, Maranello e Piacenza, o le delegazioni Avis di tutta Italia, che come quella di Medolla si misero a disposizione della popolazione terremotata, al pari dei medici di famiglia, dei veterinari, dei dipendenti comunali, dei Vigili del Fuoco, delle forze dell’ordine, delle associazioni locali come la Caritas, dalla quale partì un legame con quella piemontese, o di altre realtà associative della nostra provincia, come quelle di San Cesario. Per tutti i ringraziamenti ufficiali dell’amministrazione comunale, con momenti di grande commozione, mista alla gioia di ritrovarsi.

Gli stessi ospiti hanno partecipato in mattinata all’inaugurazione della Sala Arcobaleno di via Amendola, inagibile dal giorno del terremoto e oggi restituita alla comunità medollese. Nell’occasione è stato possibile visitare le mostre allestite all’interno a cura delle scuole medollesi, di Avis Medolla, IBC, I Ficcanaso Medollesi e del Circolo Arcobaleno, che ha offerto il rinfresco a tutti i partecipanti.

Al taglio del nastro, all’arrivo della biciclettata organizzata dalle scuole, oltre al sindaco e alla giunta di Medolla, presente Stefano Vaccari, nel 2012 assessore provinciale alla Protezione Civile, la vicesindaca di Spotorno Marina Peluffo e i rappresentanti di Age srl, che ha seguito i lavori, al termine dei quali la Sala Arcobaleno rinasce più sicura, più accogliente e più efficiente da ogni punto di vista.

Grande partecipazione anche per l’inaugurazione, ieri sera, del bellissimo e poetico murales realizzato dagli artisti Ericailcane e Bastardilla, che oggi impreziosisce la parete nord della palestra comunale. Protagonisti i bambini del Piedibus, che hanno scandito il conto alla rovescia per l’accensione della luci sull’opera, in un clima di festa allietato dalla voce della cantante Agnese Negrelli.   

murales Ericailcane e Bastardilla-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova sala Arcobaleno e un murale, Medolla ricorda il sisma e ringrazia i volontari
ModenaToday è in caricamento