menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Sergio Sassi, AD di Emilceramica e vicepresidente del Sassuolo Calcio

Aveva 63 anni ed era malato da tempo. Il cordoglio dei sindaci

“Un imprenditore capace ed apprezzato, amante dello sport e della nostra città, per la quale ha sempre fatto tanto anche senza voler apparire”.

Il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani, con queste parole, ricorda Sergio Sassi, Vicepresidente e Amministratore Delegato di Emilceramica e Vicepresidente del Sassuolo Calcio, scomparso all’età di 64 anni al termine di una lunga malattia.

“Con l’azienda ereditata dal padre Claudio, uno dei pionieri dell’industria ceramica – prosegue il Sindaco – ha fatto la storia dell’economia del nostro distretto portando avanti le istanze e le battaglie del nostro territorio anche a livello internazionale nel periodo in cui è stato presidente di Confindustria Ceramica. Dal padre aveva ereditato un’altra passione: il Sassuolo Calcio. E’ stato tra coloro che hanno salvato la squadra della nostra città, a metà degli anni ’90, dall’oblio portandola prima tra i professionisti poi, dopo aver coinvolto l’amico Giorgio Squinzi nella società, addirittura in Europa. Alla moglie ed ai due figli – conclude il Sindaco – ai tantissimi amici che lascia in città, sia nel mondo sportivo che economico, vanno le più sentite condoglianze a nome mio, dell’Amministrazione comunale e dell’intera città di Sassuolo”.

Anche il sindaco, Francesco Tosi, lo ricorda con queste parole, esprimendo il cordoglio di tutta a comunità: “Partecipo al dolore della famiglia e del mondo di Emilceramica per la scomparsa di Sergio Sassi, imprenditore del nostro territorio e rappresentante di una famiglia che appartiene ai pionieri della storia ceramica del distretto, particolarmente legata peraltro a Fiorano Modenese. La Sua presenza in Emilceramica anche dopo il nuovo assetto societario, ha certamente contribuito a garantire e a continuare il legame di una azienda storica col territorio e di questo gli siamo grati.”

“Un imprenditore con una visione internazionale, capace di consolidare in tutto il mondo l’azienda che guidava; ma anche un uomo di sport che non ha mai smesso di immaginare e raggiungere nuovi traguardi, in Italia come in Europa”., ha aggiunto il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli. Ricordando che Sassi “era un cittadino di Modena”, Muzzarelli ha aggiunto che “il mondo dell’economia e quello dello sport perdono un punto di riferimento, una figura che si è sempre spesa con responsabilità anche per gli altri, come dimostra pure l’impegno in Confindustria Ceramica, associazione di categoria di cui Sergio è stato presidente contribuendo a dare valore al settore industriale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-Covid, si apre la prenotazione per i 60-64enni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento