rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Attualità

Ricerca delle persone scomparse, affinata l'organizzazione nel nuovo Piano provinciale

Il Piano di intervento coordinato che riunisce diverse realtà attive nei casi di emergenza è stato approvato in Prefettura. C'è anche l'assistenza psicologica per le famiglie

Il Prefetto di Modena Alessandra Camporota ha approvato il nuovo “Piano provinciale di intervento coordinato per la ricerca delle persone scomparse”, redatto a seguito dell’aggiornamento delle Linee guida dell’Ufficio del Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse. La nuova pianificazione è il frutto di un approfondito lavoro coordinato dalla Prefettura, con il concorso di Forze di Polizia, Vigili del Fuoco, Agenzia Regionale di Protezione Civile e Soccorso Alpino, nonché delle numerose e positive esperienze di collaborazione messe in campo negli ultimi anni.

Si tratta di un importante passo avanti nella direzione della concreta implementazione delle attività di ricerca delle persone scomparse. Il nuovo Piano nasce dall’esigenza di elaborare una procedura condivisa per il rintraccio e di migliorare le modalità operative già utilizzate dagli enti chiamati ad intervenire in tali evenienze, riducendo quanto più possibile i tempi d’intervento che potrebbero compromettere l’esito delle stesse operazioni di ricerca.

Il documento individua il Responsabile della direzione tecnica delle operazioni di ricerca nella fase di attivazione del Piano, nonché le componenti per ciascuno scenario di riferimento (centro abitato, zona rurale o fluviale, luoghi montuosi, ipogei, impervi o disabitati).

Attraverso l’Agenzia Regionale di Protezione Civile e le Amministrazioni locali, sarà garantito il coinvolgimento nelle attività di ricerca delle associazioni di volontariato di protezione civile, come anche delle associazioni incaricate di fornire assistenza psicologica ai familiari degli scomparsi.

Con questa nuova pianificazione sono stati disciplinati i vari aspetti che ruotano intorno ad un evento tragico come la scomparsa di una persona, dalla ricezione della denuncia alla definizione degli interventi operativi, dalla comunicazione con i mass media al supporto da assicurare ai familiari, prestando una attenzione particolare alle procedure da attuarsi nei casi di scomparsa di minori.

L’efficacia del nuovo Piano sarà testata in una esercitazione che verrà effettuata in tempi brevi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerca delle persone scomparse, affinata l'organizzazione nel nuovo Piano provinciale

ModenaToday è in caricamento