Attualità Parco Amendola

Restauro del parco Amendola, un questionario online prima del progetto

Un questionario, on line sul sito del Comune, per raccogliere pareri e idee da chi frequenta il parco. Le informazioni raccolte dalla Fondazione Leonardi

Prende il via dall’ascolto dei cittadini e dei frequentatori il percorso che porterà alla redazione del progetto per il restauro del parco Amendola a quarant’anni dalla sua inaugurazione. È on line sul sito del Comune di Modena, infatti, il questionario che la Fondazione Archivio Cesare Leonardi, nell’ambito dello studio di fattibilità in corso, ha predisposto per raccogliere informazioni, pareri e idee utili alla definizione di un progetto che risponda alle nuove esigenze nate nel corso del tempo.

Diverse le domande proposte dalla Fondazione Leonardi, alla quale il Comune ha affidato l’ideazione del progetto di ristrutturazione del parco per mantenere la continuità con il progetto originale. Si va dalle informazioni pratiche su quanto tempo si trascorre al parco, in quali momenti e con quali mezzi ci si arriva, ai motivi per cui lo si frequenta, e quali sono le zone preferite. Il questionario raccoglie anche idee e suggerimenti su quali sono le cose che mancano o che ci sono troppo poco (dagli alberi ai giochi) e quali sono le criticità. Il questionario è compilabile on line sul sito del Comune (www.comune.modena.it) in forma anonima.

E per raccontare per immagini la storia del parco la Fondazione Leonardi invita chi intorno al parco ci è nato o ha vissuto un periodo della sua vita, e chi lo ha frequentato a ripescare le foto di famiglia scattate al parco da quando ha inaugurato a oggi, scegliere le tre immagini che preferisce e inviarle via mail alla Fondazione (info@archivioleonardi.it), indicando nome, cognome e anno in cui la foto è stata scattata. Le foto saranno pubblicate sul sito della Fondazione nella pagina dedicata al Parco Amendola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restauro del parco Amendola, un questionario online prima del progetto

ModenaToday è in caricamento