Esaurito il bonus annuale per le polveri sottili, si fermano ancora gli Euro 4

A Carpi fermi da domani gli Euro 4 diesel, stop anche nel weekend per i veicoli più inquinanti. Se la situazione non migliorerà anche altre città saranno costrette a seguire questa strada. In due mesi è già stata superata la soglia annuale di sforamenti previsti

(foto @guapie)

L'aria non migliora e l'Emilia-Romagna ha raggiunto già prima della fine di febbraio il tetto degli sforamenti previsti per il 2017 sulle polveri sottili: da domani, presumbilmente, si andrà oltre. Ieri è scattato infatti il giorno fuori legge numero 35 alla centralina di viale Timavo, a Reggio Emilia, che ha fatto registrare una media giornaliera di 67 microgrammi per metro cubo di Pm10. Peggio è andata fuori dalle città, a Castellarano (sempre Reggio) con 71 microgrammi e soprattutto a Mirandola (Modena) con 78 microgrammi. Male sul particolato anche a Ferrara, dove si è registrata una media massima di 74 microgrammi. 

Ma altre zone dell'Emilia-Romagna si stanno avvicinando a grandi passi: la stazione di via Giardini a Modena ha raggiunto ieri i 33 sforamenti, Fiorano (sempre nel modenese) ne ha 31, Piacenza città, Modena Parco Ferrari e Rimini via Flaminia 28, Colorno (Parma) 27, Ravenna città 26. Tra le centraline bolognesi quella con piu' giorni di sforamenti quest'anno è quella di Porta San Felice con 23 giorni.

L’amministrazione comunale di Carpi informa che a causa del superamento dei limiti di legge delle polveri sottili (PM10) per 4 giorni consecutivi (50 microgrammi per metro cubo) da domani, 24 febbraio, verranno inaspriti i provvedimenti contenuti nel Piano Aria Regionale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare nell’area indicata è previsto: il divieto di circolazione, oltre che per i veicoli già elencati dall’ordinanza, anche per i mezzi diesel Euro 4; il divieto su tutto il territorio comunale delle operazioni di bruciatura all’aperto dei materiali vegetali di origine agricola; un potenziamento dei controlli sui veicoli circolanti. Le limitazioni previste dal lunedì al venerdì dall’ordinanza comunale del 27 settembre scorso, inoltre, si applicano ora tutti i giorni della settimana, festivi compresi. Questi provvedimenti aggiuntivi rispetto alla manovra ordinaria saranno revocati automaticamente a decorrere dal giorno successivo a quello in cui il parametro delle PM10 rientrerà nei limiti giornalieri fissati dalla legge.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

Torna su
ModenaToday è in caricamento