Cronaca Parco della Solidarietà, Castelvetro

Castelvetro, Parco della Solidarietà: installato impianto di illuminazione

Installati quindici pali di quattro metri di altezza con lampade da 70 watt ad alto rendimento: il costo complessivo dell'intervento della sola parte elettrica è stato di 17mila euro di cui 8,500 donati dalla consulta del volontariato

Sono stati recentemente ultimati i lavori del primo stralcio della illuminazione del parco della solidarietà. Il tratto interessato, di una lunghezza di circa 500 metri, ha visto l' installazione di 15 pali di altezza di 4 metri con lampade SAP (sodio alta pressione) da 70 watt  ad alto rendimento, conforme alle vigenti normative sull'inquinamento luminoso con condizioni di ottica ottimale anche in caso di condizioni climatiche particolari (nebbie intense). "I lavori - spiega l'assessore ai lavori pubblici Pier Luigi Roncaglia - sono stati eseguiti in economia diretta da personale comunale (scavi, pozzetti e polifore) e per quanto riguarda la parte elettrica, da una ditta locale. Il costo complessivo dell'intervento della sola parte elettrica e' stato di 17.000 euro, di cui 8500 donati dalla consulta del volontariato. L' illuminazione realizzata consente di utilizzare il parco ed il percorso pedonale collegato - anche nelle ore serali - ed ha l'obiettivo di valorizzare tutta l'area destinata a parco pubblico adiacente al Torrente Guerro,  aumentarne la fruibilità, e  rendere più sicura la zona".

"E' fondamentale evidenziare - spiega il sindaco ed assessore ad associazionismo e volontariato di Castelvetro Giorgio Montanari - l'importanza della collaborazione dei volontari per la gestione del verde pubblico, soprattutto in un periodo di tagli del governo come questo. Anche il Parco della Solidarietà, come tanti altri, viene curato da un'associazione di volontari, in questo caso l'Associazione Nazionale Alpini e Protezione Civile di Castelvetro, che già da oltre 2 anni se ne occupa rendendo fruibile questo polmone verde. Come Amministrazione faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità perché questa collaborazione non venga meno convinti sempre di più che solo col contributo di chi vi abita il nostro territorio resterà apprezzato, sicuro e godibile per tutti".

"Il percorso realizzato con la pulizia completa dell'area demaniale del Torrente Guerro - spiega l'assessore all'ambiente Leonelli - ha reso di fatto fruibile un'area centrale di Castelvetro da utilizzare a parco pubblico. Sono presenti attrezzature per la ginnastica all'aperto, un mini-percorso per mountain-bike e una "passeggiata" a margine del Torrente delimitata da staccionate in legno. Il passaggio pedonale recentemente realizzato a cavallo del torrente consente poi di mettere in comunicazione i due lati delle aree adiacenti al torrente, in modo da aumentarne la visitabilità e la fruibilità". Il progetto prevede in un secondo tempo di implementare la illuminazione, in modo da garantire una adeguata luminosità in tutta l'area.


Importante è stato anche il contributo della Consulta del Volontariato Castelvetrese che ha elargito euro 8.500 per l'ultimazione di questo importante progetto di valorizzazione territoriale iniziato qualche anno fa: "La consulta del volontariato - spiega il presidente della Consulta Fabrizio Amorotti -  da anni gestisce lo stand gastronomico nell'ambito della sagra dell'uva, il cui ricavato va interamente ad associazioni che operano in campo benefico e sociale nonchè in progetti di interesse comune e di valorizzazione territoriale. In questa ottica, con una parte del ricavato della gestione dello stand del 2009 e del 2010, abbiamo contribuito a questo progetto fruibile da tutti i castelvetresi e non solo, dai bambini agli anziani,rendendo ancora una volta visibile l'operato del volontariato sul territorio comunale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelvetro, Parco della Solidarietà: installato impianto di illuminazione

ModenaToday è in caricamento