rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Navicello / Via Nonantolana, 1217

Animali, 2011 di super lavoro per il Centro Fauna "Il Pettirosso"

Sono stati quasi quattromila gli animali salvati dagli operatori del Centro Fauna di via Nonantolana: 427 sono ungulati, soprattutto caprioli di cui 58 “bambi” tuttora in allattamento o svezzamento

È stato un anno molto impegnativo per il Centro Fauna "Il Pettirosso": nel 2011, gli operatori di via Nonantolana hanno tratto in salvo 3.867 animali. Fra questi emergono 427 ungulati, soprattutto caprioli di cui 58 "bambi" tuttora in fase di allattamento o svezzamento nella struttura di via Nonantolana 1217 a Modena. Il bilancio dell'attività conta anche quasi 400 rapaci, diversi ricci, tassi, lepri e pipistrelli, oltre ad un rarissimo esemplare di riccio albino salvato in estate a Sorbara di Bomporto. Nel lungo elenco si distinguono i recuperi di fauna esotica: 80 gli animali contati tra i quali spiccano un serpente del grano catturato a maggio in via Gallucci, un esemplare di drago barbuto, un lucertolonte di 30 centimetri catturato nelle vicinanze del teatro Michelangelo, diversi pappagalli americani e tartarughe nordamericane. Le catture in case private e lungo le strade di animali selvatici in difficoltà sono state 96 mentre sono state quasi 500 le carcasse di animali morti recuperate.

PROVINCIA - L’associazione opera sulla base di una convenzione con la Provincia di Modena per il recupero della fauna selvatica in difficoltà: "Un lavoro prezioso – ha sottolineato Giandomenico Tomei, assessore provinciale con delega alle Politiche faunistiche – per la salvaguardia della fauna selvatica e la tutela delle biodiversità che valorizza anche il nostro ambiente naturale contribuendo a una corretta gestione faunistica". Come ha spiegato Piero Milani, responsabile del Centro, "nel 2011 si confermano i dati record del 2010 grazie anche alla collaborazione di tanti cittadini che ci segnalano situazioni di emergenza. Oltre 700 interventi, invece, sono stati richiesti da istituzioni, forze dell’ordine, Vigili del fuoco e dalla Polizia provinciale". Gran parte degli animali sono stati curati nella sede del Centro per poi essere liberata con una percentuale di reinserimento dell’80 per cento grazie al lavoro di 30 volontari e 30 veterinari.


INFO - Il Centro svolge anche un’intensa attività didattica con oltre 500 studenti che hanno visitato la struttura nel corso del 2011. Tutte le informazioni sono disponibili nel sito www.centrofaunaselvatica.it. Per le segnalazioni e richieste di intervento sono attivi i numeri telefonici 339 8183676-339 3535192 oppure è possibile chiamare il servizio 118.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali, 2011 di super lavoro per il Centro Fauna "Il Pettirosso"

ModenaToday è in caricamento