rotate-mobile
Cronaca Cavezzo / Ponte Motta

Secchia in piena, chiude per precauzione ponte Motta

Chiuso in serata il ponte di Cavezzo, mentre passa senza grossi rischi la piena. Dissesti in Appennino e Protezione Civile allertata

A causa della piena del Secchia, dalle ore 20 di mercoledì 25 febbraio è chiuso, a scopo precauzionale, il ponte Motta a Cavezzo sulla strada provinciale 8. La piena sta transitando nella zona per ora senza particolari problemi. I livelli dei fiumi stanno lentamente scendendo nella zona di Modena sia sul Secchia che sul Panaro e sono tenuti sotto controllo tramite la rete di monitoraggio collegata con la sala operativa del Centro unificato della Protezione civile a Marzaglia.

A seguito delle manovre di invaso delle casse di espansione del cavo Parmigiana Moglia a Novellara (RE) l’Agenzia regionale di Protezione civile ha attivato, con l’allerta n. 20, lo stato di preallarme per alcuni comuni del Modenese e del Reggiano, su indicazione del Consorzio di bonifica Emilia centrale, come definito dal Piano interregionale di emergenza per il rischio idraulico del territorio colpito dal terremoto del maggio 2012.
I comuni interessati sono: Boretto, Brescello, Campagnola, Carpi, Concordia sul Secchia, Fabbrico, Gualtieri, Guastalla, Novellara, Novi di Modena, Reggiolo, Rio Saliceto, Rolo e Soliera.

Secondo i dati forniti da Arpa, le piogge sono previste in esaurimento nelle prossime ore. L’Agenzia regionale di Protezione civile ha comunque deciso di prolungare l’allerta emessa il 23 febbraio per criticità idraulica ed idrogeologica a causa dell’attuale situazione del reticolo idraulico, del difficile smaltimento delle acque e dei numerosi episodi di dissesto di versante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secchia in piena, chiude per precauzione ponte Motta

ModenaToday è in caricamento