rotate-mobile
Cronaca Sassuolo / Via Indipendenza

Area ex Goya di Sassuolo, pronti alla demolizione

Il fabbricato di via Indipendenza verrà demolito e al Comune andrà un’area di oltre 110.000 mq. Accordo raggiunto con la proprietà

E’ stata approvato nel corso dell’ultima Giunta comunale l’accordo per l’attuazione degli interventi previsti nell’ambito denominato “AN.1B via Indipendenza – via Muraglie” in variante al Piano Operativo Comunale vigente. Si tratta nell’area comunemente identificata come “ex Goya” che ospita l’immobile, abbandonato, ed il terreno attiguo.

In base all’accordo, la proprietà avrà a disposizione 14.500 mq edificabili (2.500 nel sub ambito a, 12.000 nel sub ambito b); il Comune di Sassuolo, invece, riceverà gratuitamente una superficie pari a 21.000 mq nel sub ambito a (l’area destinata a parco fino al limite dell’asse dei filari di pioppi) più 325 mq di superficie destinata a parcheggio; nel sub ambito b, invece, verrà ceduta gratuitamente al Comune di Sassuolo un’area pari a 110.000 mq composta da un’area destinata a parco e dal complesso ES, localizzato a sud dell’ambito.

In base all’accordo sottoscritto, la proprietà si impegna a presentare, entro e non oltre 90 giorni dalla firma la proposta di PUA relativo all’intero ambito AN.1 b), che dovrà contenere tutti gli elaborati necessari per la sua approvazione e per assumere contestualmente anche il valore di variante di POC, anche con riferimento a quanto eventualmente richiesto da Enti terzi preposti all'espressione di pareri di merito; il progetto dovrà rispettare le prescrizioni e le direttive urbanistiche indicate nella scheda di POC oggetto di variante, così come in parte definite nel presente accordo, nonché, per quanto qui non specificato, nel rispetto delle disposizioni del PSC, del POC e del RUE vigenti.

La proprietà si impegna inoltre  a demolire l’edifico incongruo costituito dal complesso edilizio dell’ex discoteca entro e non oltre 12 mesi dall’efficacia del titolo abilitativo relativo alla demolizione da presentarsi entro e non oltre un mese dalla stipula della convenzione urbanistica relativa al PUA. Il rilascio del titolo abilitativo sarà subordinato alla presentazione di garanzia finanziaria pari ad euro 75.000,00 a garanzia dell’impegno assunto di demolizione; a farsi carico della manutenzione delle aree verdi cedute al Comune per cinque anni dopo la loro cessione, consistente nello sfalcio dell’erba da eseguirsi come minimo quattro volte l’anno, ovvero a corrispondere al Comune, all’atto del rilascio del certificato di collaudo di tali aree, il controvalore di tali operazioni, valutato concordemente con l’ufficio comunale competente in €/mq. 0,034 per mq di prato x 4 interventi annuali x 5 anni; resta inteso che la manutenzione delle aree destinate a dotazioni territoriali (infrastrutture, parcheggi e verde) resteranno a carico dei soggetti proponenti o loro aventi causa fino al collaudo ed alla cessione gratuita delle stesse al Comune di Sassuolo, nei termini e modalità definiti dalla convenzione urbanistica attuativa degli interventi previsti nel PUA.

Qualora necessario, la proprietà si impegna a bonificare gli immobili costituenti il complesso ES localizzato a sud dell’ambito insistente sul mappale 14 del foglio 38 e oggetto di cessione al Comune, oppure, in alternativa, a corrispondere al Comune di Sassuolo una somma di denaro corrispondente alla spesa necessaria per la bonifica dello stesso complesso di edifici, come determinata dai competenti uffici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area ex Goya di Sassuolo, pronti alla demolizione

ModenaToday è in caricamento