rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Bomporto

Sorbara di Bomporto: tratto in arresto il boss Egidio Coppola

Stamattina i Carabinieri hanno fatto scattare le manette al luogotenente dei Casalesi, soggiornante obbligato condannato in via definitiva per associazione a delinquere di stampo camorristico

È terminato con le manette il soggiorno obbligato a Sorbara di Bomporto per Egidio Coppola. Stamattina, infatti, i Carabinieri hanno eseguito l'arresto nella sua abitazione in seguito al rigetto, da parte della Corte di Cassazione, del ricorso presentato dai legali di Coppola per la condanna a 7 anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo camorristico, sentenza a questo punto definitiva. Appresa la notizia ieri sera, Coppola stamane non ha opposto resistenza ed è stato tratto in arresto dal personale dell'Arma che ha provveduto a trasportarlo al carcere di Sant'Anna in attesa del trasferimento a Caserta. La condanna è giunta in seguito alle risultanze investigative emerse nell'ambito della cosiddetta "Operazione Spartacus" condotta dalla Polizia di Stato a metà anni '90.

La presenza dell'ex boss dei Casalesi vicino a Francesco Schiavone (l'ormai celebre Sandokan), l'anno scorso, aveva suscitato l'indignazione dei sindaci del luogo, in particolare quella del primo cittadino di Bomporto, Alberto Borghi. All'epoca, anche il Presidente della Provnicia Emilio Sabattini aveva espresso preoccupazione per la presenza di Coppola, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno: "Sarebbe ora - esortò il numero uno di viale Martiri - di avere nuove regole, per ripensare in modo deciso il concetto del confino che appartiene, più che mai, solo al passato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorbara di Bomporto: tratto in arresto il boss Egidio Coppola

ModenaToday è in caricamento