Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Concluse le ricerche a Sassuolo, nessuna traccia di Alessandro Venturelli

Vigili del Fuoco, Polizia e Protezione Civile sono stati impegnati in due giorni di ricerche, programmate da oltre un mese, del ragazzo scomparso da Sassuolo il 5 dicembre scorso

Venerdì 23 e sabato 24 aprile, Vigili del Fuoco, Polizia e Protezione Civile sono stati impegnati nelle ricerche di Alessandro Venturelli, il ragazzo sassolese scomparso dalla sua abitazione in zona Rometta il 5 dicembre scorso.

Le ricerche che, come specifica l'Avv. Barbara Iannuccelli ai microfoni di Storie Italiane, erano in programma da oltre un mese (ossia da quando l'indagine è mutata da allontanamento volontario a sequestro di persona, passando nelle mani della Squadra Mobile di Modena), si sono concentrate nella zona dei calanchi, di Montegibbio, del fiume Secchia e territori limitrofi. Non ci sarebbe alcun collegamento quindi tra l'inizio delle ricerche e il tragico ritrovamento del corpo senza vita di Stefano Barilli nelle acque del Po, come insinuato da alcune malelingue. 

Gli stessi territori infatti erano già stati battuti nei giorni seguenti la scomparsa, ma si era deciso di approfittare della complicità del bel tempo e della "secca" dei fiumi primaverile per tentare nuovamente di trovare ulteriori indizi. Sono stati impiegati droni e cani molecolari, ma dalle ricerche non è emerso nulla. E "per fortuna", come sottolinea la mamma di Alessandro che, alla trasmissione di Rai 1 confessa: "sono stati giorni pesanti, perchè noi non pensiamo ad un gesto estremo... però in certe circostanze la paura è tanta".

E' importante quindi, ora più che mai, tenere alta l'attenzione. I numeri da chiamare in caso di avvistamenti sono: +39 3385417548, +39 3483104813, +39 (0)536 987811. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concluse le ricerche a Sassuolo, nessuna traccia di Alessandro Venturelli

ModenaToday è in caricamento