Emergenza profughi, incontro tra Prefetto e Arcivescovo

Un'ora di colloquio in Prefettura fra la dottoressa Paba e mons. Erio Castellucci: confermato l'accordo per potenziare i percorsi di accoglienza degli stranieri che la Diocesi porta avanti insieme a soggetti pubblici e privati

Nella mattinata di ieri, l’Arcivescovo di Modena Erio Castellucci si è recato in Prefettura per una visita, in occasione della ricorrenza di San Francesco, Patrono d’Italia, ma anche per un colloquio con il nuovo Prefetto Maria Patrizia Paba, con la quale si è intrattenuto in un colloquio di circa un'ora su un tema particolarmente delicato.

Nel corso dell’incontro, infatti, è stato affrontato un tema di comune interesse tra Prefettura e Diocesi, ovvero quello dell’accoglienza dei profughi richiedenti asilo nella provincia, rispetto al quale, già nelle settimane scorse il Prefetto e l’Arcivescovo avevano avuto modo di intrattenersi.

Ieri è stata confermata la concorde volontà di attivare momenti di interazione tra Prefettura e Diocesi, allo scopo di individuare ulteriori percorsi orientati alla ospitalità, per far fronte al costante arrivo di stranieri richiedenti asilo anche in questo territorio al di fuori di una dimensione emergenziale, ma sulla base di strategie di medio lungo periodo, nella prospettiva della inclusione e della integrazione culturale, lavorativa e linguistica. Il ruolo della Chiesa modenese si è già dimostrato cruciale, portando in questo 2016 all'accoglienza di 700 stranieri nelle strutture gestite direttamente o indirettamente dalla Diocesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questo senso, il Prefetto ed il Presule hanno condiviso la bozza di un documento programmatico destinato ad "attivare, a breve, mirate sinergie, estese anche ad altri partner, tra cui in particolare i rappresentanti istituzionali delle Comunità del territorio, ma anche del privato sociale, per dare concreta attuazione al programma".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento