rotate-mobile
Cronaca

Incidenti, “Maggiore attenzione a velocità e utenti deboli”

L'assessore Giacobazzi ha dato avvio ai lavori di manutenzione stradale straordinaria nel comune di Modena che vedranno investiti 600mila euro, e riguarderanno via Emilia, via Canaletto, Fratelli Rosselli e parte della tangenziale

 “Il Comune sta monitorando – l’assessore Gabriele Giacobazzi - la situazione delle strade e sta per avviare un piano di manutenzione straordinario. Ma serve uno sforzo comune. Modena sta svolgendo una campagna di monitoraggio sulla situazione delle strade e sta per avviare un piano di manutenzione stradale straordinaria. È però necessario uno sforzo comune: tutti i cittadini devono porre maggiore attenzione al rispetto delle regole della strada e della segnaletica, con particolare riguardo alla velocità”.

L’assessore a Lavori pubblici e Mobilità Gabriele Giacobazzi interviene nell’ambito dei diversi incidenti stradali avvenuti negli ultimi giorni in città. “Dalla rilevazione sulle strade cittadine – prosegue Giacobazzi – non emergono situazioni di particolare pericolo ma, come già comunicato, a settembre partiranno due interventi di manutenzione straordinaria delle strade che proseguiranno, spostandosi stralcio per stralcio in varie aree di Modena, per circa sei mesi con un investimento complessivo di 600 mila euro”. Gli interventi consisteranno nel ripristino dell’asfalto di tratti ammalorati attraverso l’asportazione e la posa di nuovo conglomerato bituminoso, nel riposizionamento di chiusini, botole e caditoie, nella costruzione di nuove caditoie, nel miglioramento del sistema di scolo delle acque meteoriche, nella riparazione di cordoli e marciapiedi e nell’abbattimento di barriere architettoniche.

 Le vie oggetto di intervento, Corso Canalgrande, via Emilia centro, piazza Dante, via Guarini, tangenziale Neruda, via Nonantolana/Torrazzi, via Jugoslavia, via delle Suore, via Scanaroli, via Fratelli Rosselli, via Emilia Est, vie Paltrinieri, Cassiani, Anderlini e Canaletto, e la corsia preferenziale del bus adiacente al Policlinico. “Per garantire la sicurezza stradale – continua l’assessore – è necessario porre attenzione su alcuni fattori  in particolare velocità e stili di guida. Sono infatti elementi spesso correlati a incidenti con gravi conseguenze. E spesso le vittime di incidenti in zone urbane sono pedoni, ciclisti e motociclisti, gli utenti deboli della strada. La riduzione della velocità degli automezzi è una strada senza alternativa.  L’obiettivo, anche in questo caso,  è proprio quello di aumentare la sicurezza di pedoni e ciclisti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti, “Maggiore attenzione a velocità e utenti deboli”

ModenaToday è in caricamento