rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Canalchiaro / Piazzale Redecocca

Diritti, sabato una contromanifestazione per rispondere alle Sentinelle

Artisti ed attivisti di diverse associazioni hanno organizzato per sabato 18 ottobre “Voci d'Amore”, una manifestazione per replicare “all'odio diffuso dalle Sentinelle in Piedi”. In programma performances artistiche dalle 15 alle 18

Sabato 18 ottobre, a Modena in piazzetta Redecocca tra le 15 e le 18 artisti ed associazioni cittadine esprimeranno, ognuno con i propri mezzi, le proprie visioni dell'amore, sia esso per una donna, per un uomo, per l'umanità o per Dio. Ci saranno attori, danzatori e tanti musicisti - cantanti, strumentisti, cori - dalla musica antica all'opera, dal jazz al pop. “Nonostante sia molto più difficile preparare un piccolo programma artistico che fare le statuine e nonostante alcuni soggetti interpellati abbiano negato la propria partecipazione per paura di ritorsioni da parte degli ambienti clericali, sarà un programma ricco e vario”, spiegano gli organizzatori.

Tra i partecipanti: l'ensemble del Coro Gazzotti diretto da Giulia Manicardi, la poliedrica cantautrice Sandra Cartolari, il quartetto di sassofoni dell'Istituto Vecchi-Tonelli, i cantanti lirici Vittoria Giacobazzi, Valentina Vanini e Marco Granata, la danzatrice Martina Ronchetti... 

É questa l'iniziativa pensata per replicare alla veglia delle Sentinelle in Piedi, tenutasi due settimane fa, che a Modena come in tutta Italia ha mandato in escandescenza il mondo LGBT.  “Nelle settimane passate gruppi di individui che si fanno chiamare "sentinelle in piedi" sono scesi in piazza a protestare per salvaguardare il loro diritto a discriminare gli omosessuali, guadagnando una grande attenzione mediatica. L'odio infatti è facile da diffondere – si legge nella nota del comitato organizzatore di “Voci d'Amore” - Ci sono persone che invece ogni giorno si impegnano non per distruggere ma per costruire, per superare le barriere di ignoranza e pregiudizio che dividono gli esseri umani. Ma l'amore non fa notizia. Per questo è stata creata Voci d'amore, una manifestazione che dà una possibilità creativa di esprimersi a questo impegno quotidiano per proteggere l'amore contro il grigiore anonimo dell'odio.

L'evento nasce come reazione all'omofobia e Arcigay Modena sostiene l'iniziativa, ma non sarà una manifestazione soltanto "gay". “Voci d'amore vuole infatti unire tutta la società civilizzata per ricordare che la lotta al razzismo, all'omofobia, alla violenza sulle donne non è uno scontro di neri contro bianchi, omosessuali contro eterosessuali, donne contro uomini, ma una battaglia della civiltà contro la barbarie”, concludono gli organizzatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diritti, sabato una contromanifestazione per rispondere alle Sentinelle

ModenaToday è in caricamento