rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca Viale IV Novembre, 40

Volontariato, i richiedenti asilo iniziano un percorso di pulizia all'ex Macello

Attività ogni settimana nello spazio dove hanno sede Arci e altre asociazioni. Assessora Urbelli: “Prima azione di un progetto più ampio che vedrà i rifugiati svolgere volontariato in diverse aree critiche della città”

Armati di scope, guanti e ramazze hanno ripulito da foglie, cartacce e rifiuti l’area verde presso l’ex Macello di via IV Novembre, in zona Cittadella. Protagonisti dell’operazione di pulizia ambientale di venerdì 3 novembre, sono stati una decina di richiedenti asilo, accompagnati da operatori della cooperativa L’Angolo e del Centro Stranieri del Comune, che ritorneranno in zona per ripulire una o due volte alla settimana.

“È solo l’esordio di un progetto di accoglienza relazionale più ampio che stiamo mettendo in piedi con la collaborazione di questa e altre cooperative che gestiscono l’accoglienza dei richiedenti asilo e con le associazioni di volontariato modenesi – afferma l’assessora al Welfare del Comune di Modena Giuliana Urbelli – dopo i buoni risultati delle attività svolte durante l’estate in diverse scuole cittadine con la collaborazione dei Comitati genitori. L’intenzione è innanzitutto coinvolgere sempre più i migranti che rientrano nei programmi di accoglienza per richiedenti asilo in progetti di volontariato che abbiano ricadute positive sui quartieri della città, partendo da quelli dove la presenza di stranieri è più incisiva; attività che al tempo stesso favoriscano l’integrazione, la conoscenza del territorio e l’acquisizione di competenze, oltre che la conoscenza reciproca”.

Volontariato, solo un profugo su cinque sceglie di impegnarsi

In azione durante la mattinata una decina di giovani, dai 18 ai 26 anni, provenienti soprattutto da Ghana e Gambia, giunti in Italia attraverso la Libia e il Mediterraneo, ma anche qualcuno proveniente dal Bangladesh. Sono a Modena da diversi mesi, frequentano i corsi di italiano del Centro provinciale istruzione adulti e ora hanno anche sottoscritto il Patto di volontariato che consente loro di allargare la rete di relazioni e li impegna nei confronti della realtà cittadina che li accoglie.

Lo spazio dell’ex Macello ospita, in particolare, numerose associazioni, alcune delle quali fortemente impegnate a creare dei percorsi di partecipazione sociale che coinvolgano cittadini e residenti nella vita del quartiere, con una funzione anche di presidio sociale. Oggi alcuni dei volontari hanno guardato con favore i lavori svolti dai richiedenti asilo; Arci ha anche messo a disposizione uno spazio nel proprio magazzino dove sistemare l’attrezzatura utilizzata per le pulizie, che questa prima volta è stata fornita da Hera insieme ad alcune nozioni su come differenziare i rifiuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontariato, i richiedenti asilo iniziano un percorso di pulizia all'ex Macello

ModenaToday è in caricamento