rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Rifiuti "non rifiuti", a Modena recuperate 58 tonnellate di ingombranti

Positivo il risultato raggiunto in un anno dal progetto per il riuso di mobili ed elettrodomestici ancora in buono stato, a cui collaborano 15 enti no profit attivi sul territorio servito da Hera. Oltre a sostenere un circuito virtuoso e solidale, il progetto contrasta il fenomeno degli abbandoni

Ben 167 tonnellate di rifiuti ingombranti avviati al riuso solo nel primo trimestre del 2015, a cui si aggiungono 451 tonnellate da marzo a dicembre 2014: sono questi i principali risultati raggiunti con “Cambia il finale”, l’iniziativa lanciata lo scorso anno da Hera e realizzata in collaborazione con Last Minute Market insieme a 15 enti no profit del territorio su cui opera la multiutility e ora attivo in 76 comuni. 

Il servizio è nato allo scopo di dare nuova vita agli oggetti ancora utilizzabili, come mobili ed elettrodomestici, favorendo un circuito virtuoso e solidale del riuso, che avviene anche con l’impiego di persone svantaggiate. Al valore sociale si aggiunge quello ambientale: il progetto, infatti, contribuisce a prevenire la produzione di questi rifiuti, a contrastare il fenomeno del loro abbandono sul suolo pubblico e contiene l’impatto ambientale legato alla loro raccolta. Si pensi, infatti, che 618 tonnellate corrispondono a oltre 150 mezzi adibiti al servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti circolanti a pieno carico. 

A Modena avviate al riuso oltre 58 tonnellate di ingombranti - Nell’area di Modena, dall’avvio del progetto nel marzo 2014 fino a marzo 2015, sono state avviate al riuso oltre 58 tonnellate di mobili ed elettrodomestici. Gli enti modenesi coinvolti, che per questo servizio hanno ricevuto più di 1.000 telefonate, sono: l’Associazione Porta Aperta, l’Auser di Campogalliano-Modena e l’Associazione Insieme in Quartiere x la città – progetto Tric e Trac.

Come funziona ‘Cambia il finale’ - Il progetto ‘Cambia il finale’ è collegato al servizio gratuito di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti, svolto da Hera. Telefonando al Servizio Clienti 800.999.500, gratuito da rete fissa (199.199.500 da cellulare, non gratuito) per prendere appuntamento, il cliente riceve tutti i riferimenti per contattare gli enti no profit del proprio territorio disponibili al riutilizzo degli ingombranti nel caso siano ancora in buone condizioni. Gli enti partner si sono impegnati a recuperare i materiali secondo modalità definite da ciascuno e dettagliate nel sito dedicato all'iniziativa www.gruppohera.it/cambiailfinale    

Se il cittadino è interessato, può contattare direttamente le associazioni e concordare le modalità operative per il ritiro o la consegna degli ingombranti. E’ inoltre possibile donare agli enti no profit anche oggetti di uso quotidiano, come soprammobili, libri, giochi per bambini, non più utilizzati e che purtroppo talvolta vengono gettati nei cassonetti dell’indifferenziato. Nel caso invece in cui il mobile, l’elettrodomestico o l’oggetto non siano più riutilizzabili, il Servizio Clienti di Hera fornisce al cliente indicazioni per la consegna alla stazione ecologica più vicina oppure, nei comuni dove il servizio è attivo, prende appuntamento per il ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti.

Associazione Porta Aperta (Modena): servizi di promozione umana e assistenza, quali una mensa, un ambulatorio medico, i servizi per l'igiene personale, un dormitorio e la raccolta e distribuzione di generi alimentari. 
Contatti: tel. 059 3367180, 8.30-12.00/14.30-18.00, escluso il sabato pomeriggio
Ritiro a domicilio (solo beni in buone condizioni): su appuntamento specifico concordato telefonicamente

Auser di Campogalliano-Modena: Auser di Campogalliano affiliata Auser di Modena
Contatti: tel. 059 525946, tutte le mattine 8.30-13.00.
Ritiro a domicilio: su appuntamento specifico concordato telefonicamente.

Associazione Insieme in Quartiere x la città – Progetto Tric e Trac (Modena): progetto ambientale e sociale che vuole essere un centro di raccolta di materiali e oggetti ancora utili
Contatti: tel. 338 8206208, da lunedì a sabato 9.30-12.30.
Ritiro a domicilio: il mercoledì dalle 9 alle 12.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti "non rifiuti", a Modena recuperate 58 tonnellate di ingombranti

ModenaToday è in caricamento