rotate-mobile
Cronaca Ciro Menotti / Largo Garibaldi

Stipendi bloccati e poche risorse, Polizia e Vigili del Fuoco scendono in piazza

Manifestazione delle sigle sindacali riunite nella Consulta Sicurezza in Largo Garibaldi: alcune ore di astensione dal servizio per sensibilizzare i cittadini sulle condizioni precarie delle attività di sicurezza e soccorso. Retribuzioni ancora bloccate

Rappresentanti della Polizia di Stato, dei Vigili del Fuoco, della Penitenziaria e della Forestale si sono dati appuntamento questa mattina alle porte del centro storico di Modena, per manifestare il loro dissenso nei confronti dei trattamenti salariali e delle condizioni di lavoro dei rispettivi corpi di appartenenza, trasversalmente colpiti dagli effetti tutt'altro che benefici della spending review.

La manifestazione è stata indetta dalla Consulta Sicurezza – che riunisce i sindacati SAP, SAPPE, SAPAF e CONAPO – ed è coincisa con tre ore di astensione dal servizio per assemblea sindacale: unico strumento di visibilità per chi è impossibilitato a scioperare, come prevede la nostra Costituzione.

Al centro delle proteste vi sono innanzitutto gli stipendi bloccati: lo Stato non riconosce infatti da tempo gli scatti di carriera e le nuove mansioni che vengono svolte, generando così situazioni salariali incongruenti e decisamente penalizzanti. “Sia ben chiaro che ciò che chiediamo non è un aumento dello stipendio – sottolinea Rocco Caccavella del SAP – ma soltanto che ci venga dato ciò che ci è stato tolto. Il blocco degli adeguamenti e del tetto stipendiale, oltre ai mancati rinnovi contrattuali, sono una beffa. Che diventa doppia se pensiamo anche ai futuri trattamenti pensionistici”.

Ma nel mirino delle forze dell'ordine sono finite anche le condizioni di lavoro complessive cui sono sottoposti i diversi corpi: il taglio delle risorse si ripercuote pesantemente sulla qualità del servizio. Basti pensare – solo per fare un esempio concreto – che il fondo per la manutenzione del parco automezzi della Questura di Modena è precipitato in un anno da 54mila euro a soli 7mila. Un chiaro esempio di come le forze dell'ordine siano costrette a fare salti mortali per far quadrare i conti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stipendi bloccati e poche risorse, Polizia e Vigili del Fuoco scendono in piazza

ModenaToday è in caricamento