Gli antagonisti deturpano il centro strorico, decine di scritte sui muri

Nella notte sono comparse almeno una ventina di scritte con bomboletta spray sui muri di diversi edifici nella zona di via Canalino

Mentre la contrapposizione tra estrema destra e antifascisti si ripete con la solita litania e le forze di pubblica sicurezza stanno vagliando il da farsi in vista dell'annunciata manifestazione di Forza Nuova in città, i vandali non hanno perso tempo. Questa mattina il centro cittadino si è svegliato con diversi dei suoi palazzi storici imbrattati da scritte con bomboletta spray.

Almeno una ventina quelle che si contano nella a ridosso del mercato Albinelli, da via dei Servi fino a via Canalino. Scritte di grandi dimensioni che deturpano le facciate degli edifici, le colonne dei portici e persino il fianco della chiesa di San Bartolomeo. Il tema è scontato: “Fuori i fascisti dalla città”, "Roberto Fiore infame” e altri slogan contro la presenza di Forza Nuova prevista per sabato prossimo.

Uno spettacolo indecoroso. Mentre gli agenti della Questura indagano per identificare la mano precisa che ha realizzato i graffiti, il Comune ha ricevuto mandato di coprire le scritte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Coronavirus, rallentano i numeri. A Modena contagi dimezzati rispetto a ieri

Torna su
ModenaToday è in caricamento