rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Terremoto, trema l'Emilia: paura anche a Modena e provincia

La scossa di terremoto registrata questa mattina alcuni minuti dopo le 9 è stata di magnitudo 4.9 e ha avuto l'epicentro nel reggiano. Evacuate le scuole, nessun danno agli edifici

La scossa di terremoto registrata questa mattina alcuni minuti dopo le 9 è stata di magnitudo 4.9 ed ha avuto l'epicentro nella pianura padana emiliana, in provincia di Reggio Emilia. Secondo quanto accertato dall'Istituto di geofisica, i comuni più vicini all'epicentro (profondità di 33,2 km) sono Poviglio, Bresciello e Castel di Sotto. Avvertito maggiormente nella bessa, meno in città, il sisma ha fatto cadere calcinacci dagli edifici più vecchi e ha indotto ad evacuare le scuole.

COMUNE - Non ha provocato danni a edifici comunali, di interesse storico, scuole e strutture protette la scossa di terremoto che, poco dopo le 9 di questa mattina, è stato avvertito in città e che ha avuto come epicentro la provincia di Reggio Emilia. Nel corso della mattinata, tecnici comunali hanno effettuato controlli negli immobili di proprietà dell’Amministrazione senza riscontrare danni. Negli edifici storici le vecchie crepe, tenute da tempo sotto controllo, non si sono allargate e non hanno generato pulviscolo. Il dirigente scolastico comunale ha inviato una comunicazione ai singoli dirigenti scolastici per informare che i controlli agli edifici scolastici non hanno evidenziato danni, ma di mettersi rapidamente in contatto con l’assessorato all’Istruzione nel caso in cui si dovessero scoprire irregolarità nelle strutture murarie.

PROVINCIA - Sono tuttora in corso i sopralluoghi dei tecnici provinciali sugli edifici delle scuole superiori per verificare la presenza di danni causati dalla scossa di terremoto delle 9,06 di mercoledì 25 gennaio, avvertita distintamente in tutta la provincia di Modena. Le verifiche sono partite dagli edifici scolastici di Carpi, comune modenese più vicina all’epicentro, dove finora non sono emerse problematiche particolari. La Provincia di Modena ha chiesto ai presidi degli istituti superiori che avevano attivato i piani di evacuazione di mantenere attivi tali piani, tenendo quindi i ragazzi fuori dagli edifici scolastici, per permettere di proseguire i controlli strutturali sugli edifici.
In tutti i Comuni sono partiti i controlli sugli edifici pubblici in particolare sulle scuole. A supporto dei Comuni sono state attivate dalla Protezione civile provinciale anche le squadre di “agibilitatori” della Regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, trema l'Emilia: paura anche a Modena e provincia

ModenaToday è in caricamento