Ex dipendente truffa i clienti dello studio dentistico, acquisti online per seimila euro

Denunciato un 26enne pratese, che dopo un periodo di lavoro a Carpi aveva architettato un sistema per truffare alcuni clienti del suo ex studio. SI è dato a spese pazze sul web, compreso l'acquisto di un cucciolo di cane

Alcuni mesi fa una decina di cittadini carpigiani erano stati vittima di un problema comune: qualche sconosciuto aveva utilizzato la loro carta di credito per fare diversi acquisti online. Le vittime della truffa si erano rivolte in ordine sparso ai Carabinieri di Carpi, che dopo mesi di indagine sono riusciti a chiudere il caso, identificando un'unica persona responsabile di tutte le spese illecite.

Si tratta di un 26enne residente a Vaiano, in provincia di Prato, che all'inizio del 2016 era stato domiciliato per breve tempo a carpi per motivi di lavoro: a febbraio era infatti stato impiegato con mansioni di reception e segreteria presso uno studio dentistico cittadino.

Finito il suo incarico, il giovane era rientrato in toscana portandosi però dietro un "souvenir": la lista di alcuni dei clienti dello studio con relativi numeri di telefono. Grazie a questi contatti – ovviamente senza che lo studio dentistico ne fosse al corrente - era quindi stato possibile architettare la truffa. Una decina di clienti erano stati selezionati e contattati telefonicamente dal 26enne, che aveva spiegato loro come si fosse verificato un errore di contabilità, in virtù del quale lo studio stava procedendo a rimborsare alcune prestazioni.

Le vittime avevano comunicato – fiduciose, ma imprudenti – gli estremi delle proprie carte di credito, che il truffatore aveva poi utilizzato di lì a breve per i propri interessi, almeno fino a quando le banche non avevano bloccato i conti su indicazione dei clienti truffati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pratese ha speso una somma pari a circa 6.000 euro, comprando accessori, dispositivi tecnologici, vestiti e persino un cucciolo di cane. Una volta identificato dai Carabinieri grazie alle tracce lasciate sul web, il 26enne è stato raggiunto da una doppia denuncia, sia per truffa aggravate e continuata, sia per indebito utilizzo di carte di credito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento