Cavallino alieno, prende vita la Ferrari 512 Modulo Concept

Nella cornice del concorso d'eleganza di Villa d'Este per la prima volta si è vista su strada la straordinaria auto frutto della collaborazione tra Pininfarina e Ferrari a fine anni '60

A 49 anni di distanza dalla sua presentazione è ancora in grado di stupire. Si tratta della Ferrari 512 Modulo Concept, un'auto dalle linee futuristiche che fu presentata nel 1970 al Salone di Ginvera come "maquette" frutto della collaborazione tra la casa di Maranello e i designer della Pininfarina, strabiliando il pubblico e diventando subito un'icona. Icona immobile, però, dal momento che il concept non era realmente funzionante. Ma oggi non è più così.

Grazie al lavoro del regista e collezionista americano James Glickenhaus, che acquistò la vettura cinque anni fa, ora la 512 Modulo ha mosso i suoi primi passi, dopo essere stata restaurata e attrezzata per viaggiare realmente su strada come prototipo. Un lavoro straordinario che ha aggiunto un fascino ancora più concreto al bolide.

Nei giorni scorsi, nel contesto del Concorso d'eleganza di Villa D'Este, sul lago di Como, l'auto si è mostrata in marcia al pubblico entusiasta, che ha potuto ammirare i dettagli esterni ed interni che hanno sempre reso questo mezzo più simile ad un disco volante che ad un'automobile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

Torna su
ModenaToday è in caricamento