rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica San Faustino

Primarie centrosinistra: ecco il Comitato modenese per Vendola Presidente

Il primo incontro si è tenuto venerdì 19 ottobre nel locale Fusi Orari in centro storico: prima riunione operativa fissata per martedì 22 ottobre, ore 20.30, presso i locali del circolo Sel di Via Leopoldo Nobili 22

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Ieri sera, venerdì 19 Ottobre, si è costituito presso i Fusi Orari il Comitato modenese per Vendola Presidente. Più di 70 persone hanno dato vita a un'assemblea spontanea e appassionata, durante la quale hanno preso la parola cittadini che hanno deciso di metterci la faccia per sostenere la candidatura di Vendola alle primarie del centrosinistra, con una quindicina di testimonianze di vita prima che politiche. 

Tanti i giovani e le donne presenti. Tra le persone intervenute, è stata individuata come portavoce del Comitato Mara Mellace, dirigente FLC-CGIL nazionale e protagonista dei movimenti studenteschi e universitari de L'Onda del 2008; Mara Mellace non ha la tessera SEL, ma è convinta che la candidatura di Vendola possa dare una scossa a Modena e al Paese.
 
Il primo nucleo di firmatari dell'appello che ha dato vita al Comitato è costituito da oltre 100 persone (di cui più della metà esterne a SEL) di Modena e dei Comuni della provincia: operai, precari, studenti, cooperatori, insegnanti, sindacalisti, giornalisti, giornalai, migranti, ricercatori, operatori culturali, blogger, pacifisti, amministratori, liberi professionisti, attivisti, medici, educatori, architetti, documentaristi, impiegati, lavoratrici e lavoratori di ogni genere.
Tra di essi, segnaliamo i nomi di Massimo Mezzetti (Assessore Cultura Regione Emilia Romagna), Ingrid Caporioni (insegnante e consigliera comunale indipendente Modena), Roberto Vezzelli (Presidente Coop Bilanciai), Claudio Riso (sindacalista), Federico Ricci (consigliere comunale e capogruppo di Sinistra per Modena), Mino Carrozzo (operaio Rsu Maserati), Francesca Ragusa (documentarista in prima linea nella battaglia per la legalità a Serramazzoni), Giuseppe Morrone e Cristian Favarin (rispettivamente Coordinatori provinciale e cittadino di SEL). Nutrita la rappresentanza di personalità dei territori della Bassa colpiti dal terremoto e impegnati nella ricostruzione: da Massimo Bondioli (assessore Ambiente e Partecipazione Comune di San Felice sul Panaro) a Maura Bulgarelli (presidente Consiglio comunale di Novi di Modena), da Erminio Veronesi (sindacalista FIOM-CGIL) a Sauro Prandi (assessore Lavori Pubblici Mirandola), da Letizia Mantovani (consigliera comunale indipendente Finale Emilia) a Vittorio Molinari (presidente Associazione "Un tetto per i cittadini della Bassa").
 
La strada del Comitato comincia adesso e l'obiettivo è quello di attivare tanti gruppi a sostegno della candidatura di Nichi Vendola sparsi sul territorio - se ne segnala uno già attivo a Carpi ed è imminente il lancio a Sassuolo - puntando sulla creatività e sui contenuti e pagandoci la campagna elettorale di tasca nostra.
 
Dalla prossima settimana saremo davanti ai luoghi di lavoro, alle mense, ai mercati e alle scuole non soltanto per la campagna elettorale per le primarie, ma per raccogliere le firme per i referendum sui diritti del lavoro (art. 18 e art. 8) e per l'introduzione del reddito minimo garantito. Ricordiamo che si può aderire all'appello, scrivendo una email a: modenapervendola@gmail. Ci trovate anche su Facebook, selezionando: Modena con Vendola.
La prima riunione operativa è fissata per martedì 22 ottobre, ore 20.30, presso i locali di Via Leopoldo Nobili 22, Modena.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie centrosinistra: ecco il Comitato modenese per Vendola Presidente

ModenaToday è in caricamento