rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Sport

Al Club La Meridiana arriva anche Matteo Berrettini, allenamento e tifo per il fratello

La stella italiana del tennis ha scelto Casinalbo per riprendersi dopo lo stop forzato di Wimbledon ed essere al fianco del fratello Jacopo, prossimo a scendere in campo. Saranno della partita anche lo svizzero Parizzia e lo spagnolo Cabrera Bello

È il numero 11 del Ranking Mondiale Atp, Matteo Berrettini, l’assoluto protagonista di oggi, lunedì 4 luglio, della 38esima edizione del Memorial Eugenio Fontana, 2° Trofeo Ale Spa, Torneo Internazionale di Tennis maschile sia di singolo che di doppio Futures ITF con montepremi da 25mila dollari. Ovviamente non stiamo parlando di un concorrente che dopo Wimbledon ha scelto di ripartire da questa competizione: la stella del tennis italiano ha scelto di trascorrere alcuni giorni a Casinalbo di Formigine per due motivi: il primo è quello di allenarsi in strutture di alto livello come quelle del Club La Meridiana; il secondo è stare accanto al fratello Jacopo che invece è uno dei 32 concorrenti inseriti nel main draw del Memorial.

Con loro c’era anche il papà Luca, sempre al seguito dei due sportivi di famiglia. Matteo Berrettini è tornato a prepararsi dopo che la positività al Covid-19 lo ha fermato a Wimbledon, dove lo scorso anno fu finalista, e in seguito alla vittoria all’ATP 500 del Queen’s. Ad accoglierlo, oltre a tanti fan, lo staff del torneo e i ragazzi della Top Tennis School del Club La Meridiana, era presente anche il presidente Antonio Fontana per i saluti “istituzionali”.

«Ringrazio il Club La Meridiana dell’opportunità - esordisce Berrettini - sto bene, mi sono ripreso. Ovvio, ci vuole del tempo per riprendersi al 100%, però fortunatamente mi sento in forma. Ovviamente c’è una grande delusione emotiva, però sono ancora sui campi da tennis e questa è la cosa più importante». Gli abbiamo chiesto se lui ha passato al fratello Jacopo qualche consiglio del suo coach Vincenzo Santopadre: «No, no (ride, ndr) - ha risposto Matteo Berrettini - tra l’altro anche Vincenzo verrà qui, ma per un paio di giorni farò io da coach a Jacopo. Ovviamente mi fa sempre molto piacere passare del tempo con mio fratello, siamo cresciuti insieme anche sui campi da tennis. Quando c’è l’occasione di seguirlo nei tornei mi fa sempre piacere, poi in un posto così bello come questo è ancora più piacevole».

Purtroppo, quest’anno dovrà seguire Wimbledon alla tv o dai social: chissà se però ha dato qualche consiglio a Jannik Sinner dato che domani giocherà contro Novak Djokovic nei quarti del torneo: «Non tanti - sono le parole del tennista romano - visto che ho sempre perso con Novak. Giocare contro Djokovic a Wimbledon è una delle sfide più difficili che ci possano essere nel nostro sport. Però ho visto un po’ della partita di ieri di Sinner: Jannik sta giocando molto bene. Ovvio che sarà una partita molto difficile, ma gli faccio un grande in bocca al lupo. Jannik sta dimostrando tutto il suo valore, sono veramente molto contento per lui».

 Dopo Casinalbo, le tappe prossime sono il Torneo di Gstaad in Svizzera, poi a Kitzbuhel in Austria sempre sulla terra, poi negli Stati Uniti per i Master 1000 di Montreal e Cincinnati, per finire poi con gli Us Open.

I risultati

Non solo riflettori per il grande campione italiano. Si è infatti concluso oggi, lunedì 4 luglio, il tabellone delle qualificazioni del Memorial Fontana, Torneo Internazionale di Tennis maschile sia di singolo che di doppio Futures ITF con montepremi da 25mila dollari. Questa mattina si è giocato sui campi in terra rossa del Club La Meridiana di Casinalbo: sono otto i giocatori che hanno passato i due turni accedendo così al tabellone principale a 32 concorrenti: Lorenzo Bresciani, Daniel Bagnolini, Samuele Pieri, Luca Castagnola, lo svizzero Nicolas Parizzia, lo spagnolo Inaki Cabrera Bello, Carlo Alberto Fossati e Filippo Speziali.

Questi nel dettaglio tutti i risultati del secondo e ultimo turno preliminare:
Lorenzo Bresciani-Biagio Gramaticopolo 6-1, 1-1 (ritiro); Daniel Bagnolini-Simone Agostini 6-2, 6-1; Inaki Cabrera Bello-Augusto Virgili 6-4, 6-4; Samuele Pieri-Gabriel Roveri Sidney 7-5, 6-2; Carlo Alberto Fossati-Andrea Bacaloni 6-4, 6-1; Luca Castagnola-Lorenzo Vatteroni 6-0, 6-2; Nicolas Parizzia-Nicolò Pozzani 6-1, 7-6; Filippo Speziali-Pietro Pampanin 6-3, 7-5. Nel pomeriggio sono iniziate le partite del Main Draw.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Club La Meridiana arriva anche Matteo Berrettini, allenamento e tifo per il fratello

ModenaToday è in caricamento