Carpi-Alessandria 2-2 | Biancorossi all'inferno e ritorno: basta il pari, ma quanta paura!

Riolfo avanti con Biasci, poi doppio rigore per gli ospiti, riacciuffati dallo stesso attaccante, al diciassettesimo gol stagionale

Carpi al secondo turno dei playoff (giocherà lunedì al Cabassi contro una tra Juventus U23, Potenza, Novara e Ternana, domattina il sorteggio). Ma quanta paura e quanta fatica! Ci pensa Biasci, al 27’ della ripresa ad indovinare lo spiraglio giusto che tiene “in vita” i biancorossi, andati sotto nel punteggio in un inizio di ripresa choc.

“L’importante è il risultato” – aveva detto Riolfo, e il risultato è arrivato, sia pure dopo un percorso non esattamente lineare.  per Pezzi e compagni, costretti a rincorrere dopo aver gestito molto bene per un tempo. Ed ora occhio al sorteggio, entrano le teste di serie Bari, Reggiana e Carrarese, il Carpi è la quarta nella griglia e quindi non potrà affrontarle nel secondo turno. 

LA CRONACA - Per il primo “dentro o fuori” il Carpi si schiera con la formazione annunciata, con l’unica eccezione di Varga in difesa in luogo dell’acciaccato Ligi (forfait proprio all’ultimo). Di contro l’Alessandria (costretta a vincere) sceglie il modulo più offensivo che ricalca quello dei biancorossi. Ovvero Martignago dietro le due punte Eusepi ed Arrighini, entrambi ex. 

Fa caldo al “Cabassi”, sono 31 gradi alle 20.30 quando Meraviglia di Pistoia dà il via al match. Al 5’ brivido Carpi per un’uscita avventata di Nobile su Eusepi, Sabotic si rifugia in angolo.  Dopo un quarto d’ora bello spunto di Jelenic che sprinta e crossa per Vano, colpo di testa non impensierisce Valentini. Al 20’ entrataccia di Cosenza su Biasci, ci starebbe anche il “rosso”, l’arbitro non se la sente, solo “giallo”.  Al 28’ punizione di Jelenic da destra, gira Sabotic di testa sul secondo palo, palla fuori.  Ci prova Saric, doppio dribbling e cross radente, ma Vano non ci arriva per poco. Mezz’ora, si ribalta il fronte, Eusepi incrocia il destro, ma è fiacco e Nobile intercetta a terra senza problemi. 
La partita si sblocca proprio alla fine del primo tempo. Assist di Jelenic che serve in corridoio Biasci, abile e  velocissimo ad infilarsi tra Prestia e Cosenza e battere con un destro potente sul primo palo Valentini. Si va al riposo sull’1-0.

Dura poco il vantaggio carpigiano. Al 4’ della ripresa la difesa biancorossa si apre maldestramente su un’incursione del neoentrato Sartore, filtrante per Arrighini e Nobile in uscita mette giù l’ex e causa il rigore (e prende il giallo) Dal dischetto Eusepi non sbaglia e riporta i suoi in partita. I grigi ci credono, sono partiti a razzo nella ripresa. Tempo due minuti e arriva un altro rigore. Sarzi Puttini è in ritardo su Suljic, e gli rifila un calcione sullo stinco. E’ rigore, Eusepi concede il bis.  Buon per il Carpi che l’arbitro si “dimentica” di ammonire (e quindi di espellere) Sarzi Puttini. 

La reazione del Carpi: al 22’ Vano alza di testa da pochi passi. Il Carpi appare un po’ frastornato, e in un paio di circostanze rischia (l’Alessandria coglie pure una traversa). Ma le vie del pallone sono infinite. Al 27’ arriva il pari, in maniera pure un po’ rocambolesca. Tiro di Simonetti, la palla si impenna, Valentini perde il contrasto aereo con Cianci e Biasci non si fa pregare per la doppietta.  Da questo momento saltano tutti gli schemi. L’Alessandria si getta generosamente in avanti alla ricerca del 2-3, il Carpi si abbassa a protezione del prezioso pari, riuscendovi, non senza soffrire sino al liberatorio fischio finale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GOL: pt 46’ Biasci; st 5’ e 8’  (rig.) Eusepi. 27’ Biasci.
CARPI (4-3-1-2): Nobile 5,5; Pellegrini 6 (15’ st Simonetti 6.5), Sabotic 6, Varga 5 (33’ st Boccaccini s.v.), Sarzi Puttini 6 (15’ st Lomolino); Saber 6 (33’ st Maurizi s.v.), Pezzi 6, Saric 6,5; Jelenic 6,5; Vano 6 ( 22’ st Cianci s.v.), Biasci 7,5. A disp.: Rossini, Carta, Varoli, Carletti, Bellini, Fofana, Mastaj, All.: Riolfo 6.
ALESSANDRIA (3-4-2-1): Valentini 5; Gonnelli 6, Cosenza 6, Prestia 5,5; Eleuteri 6 (28’ Chiarello), Casarini 6 (40’ st Gazzi), Suljic 6, Cella 6; Martignago 5,5 (1’ st Sartore 7);  Eusepi 7, Arrighini 6 (18’ st Di Quinzio). A disp.: Marietta, Sciacca, Chiarello, Dossena, Gilli, Castellano, Gazzi, Crisanto, Mhamsi, Macchioni.  All.: Gregucci 6. 
ARBITRO: Meraviglia di Pistoia 5 (Fontemurato/Di Monte)
NOTE: ammoniti 1’ Prestia, 16’ Saber. 20’ Cosenza; nels.t. 1’ Sarzi Puttini 4’ Nobile, 20’ Celia.  Recupero 2’, 5’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo amore per Nicoletta Mantovani, la vedova Pavarotti sposa a settembre

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Coronavirus. Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento