Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

Carpi - Matelica 4-1 | Il carpi mette la salvezza in cassaforte

Bel poker dei biancorossi al Matelica. A segno Ferretti (2), Ghion e Sabotic. E Giovannini sbaglia un rigore

Non c’è ancora il conforto della matematica, ma il Carpi ha la salvezza in pugno. La squadra di Pochesci, poi, ultimamente, quando vince lo fa sempre in maniera squillante, mai banale. Il 4-1 rifilato alla “rivelazione” Matelica è arrivato  al termine di 97’ giocati ad alto ritmo da parte della formazione di Pochesci che ha trovato ancora una volta in Ferretti l’arma letale per scardinare la porta avversaria ed aprire il match a piacimento. Solo una piccola flessione ad inizio ripresa, quando il Matelica ha avuto un paio di opportunità per il 2-2, poi il match è tornato sui binari più favorevoli agli emiliani. 

Parte bene il Carpi, che già all’8’ si rende pericoloso con un’incursione da sinistra di Giovannini, che prima ruba palla a Tofanari e poi impegna, sul suo palo, Cardinali. Padroni di casa in gol al 12’: combinazione al limite dell’area che arma il destro di Ferretti, palla che si infila nell’angolo basso. La gara è piacevole, i marchigiani, si sa, giocano e concedono nel contempo. Rischiano al 18’, quando De Cenco arriva con un attimo di ritardo su una pennellata “al bacio” di Ferretti. Passa un minuto, ed il Matelica si fa  un’altra volta, e stavolta il giovane portiere Cardinali ha più di una responsabilità sul sinistro dai venti metri – velenoso ma non irresistibile – dello stesso Ferretti, che al 21’ firma la sua seconda doppietta in 8 giorni.  Gara saldamente in mano ai ragazzi di Pochesci, che lasciano giocare i “verdi” di Matelica fino al limite dell’area, ma senza concedere tiri. Al 37’ è sempre Ferretti, dall’altra parte del campo, a spaventare Cardinali, che para in due tempi una girata di testa dell’attaccante reggiano.  Si guadagna la pagnotta anche Rossi, che respinge con i pugni una sventola da lontano di Calcagni.  Nel recupero il Matelica accorcia le distanze. Fallo di Marcellusi su Leonetti, Volpicelli di sinistro batte Rossi, complice anche una deviazione, riaprendo il match e siglando la rete numero 13 in stagione, con dedica al papà scomparso in settimana. 

RIPRESA – Matelica pericoloso già al 2’, con un destro di Balestrero cui si oppone Rossi ancora con i pugni. Biancorossi in sofferenza, marchigiani aggressivi. Marcellusi sembra quasi “cercare” con pervicacia il cartellino giallo, che arriva dopo un pestone a Leonetti. Angolo “avvelenato” di Volpicelli, Rossi allontana la minaccia, tentativo velleitario di Leonetti in sforbiciata. Cinque calci d’angolo di fila per gli ospiti, che però non ne ricavano granché.  
Il Carpi respira, va via in contropiede, da un fallo di Di Renzo al limite nasce una punizione. Ferretti scarica sulla barriera da buona posizione, riprende Fofana che tira a lato. I biancorossi di casa riguadagnano tuttavia il doppio vantaggio intorno al quarto d’ora. Fallo in area su De Cenco di De Santis, l’arbitro assegna il penalty. Ghion non sbaglia, con un destro angolato. E’ il 16’, e il Matelica torna a distanza di sicurezza. La gara però continua a regalare emozioni. Assist di Volpicelli per la testa di Balestrero, bella parata di Rossi. Ma sul capovolgimento di fronte, altro rigore per il Carpi. Se lo guadagna Giovannini (fallo di Zigrossi), e proprio lui va sul dischetto. Palla da un lato, portiere dall’altro, ma è solo palo! Il poker è solo rimandato. Giovannini si riscatta, con un assist (di tacco) per l’accorrente capitan Sabotic che infila col piattone e mette la gara in ghiaccio. Il Matelica sbatte contro un muro, guadagna solo angoli, non trova la “scintilla” negli ultimi venti metri e il risultato non cambia più. 

CARPI – MATELICA   4-1 (2-1)
GOL: 12’ e 21’ Ferretti, 45’+1’ Volpicelli; nel s.t. 16’ (rig.) Ghion, 26’ Sabotic. 
CARPI (3-4-1-2): Rossi 6,5; Gozzi 6, Venturi 6,5 (38’ st Varoli s.v.) , Sabotic 7; Marcellusi 5,5 (6’ st Ercolani 6), Fofana 6, Ghion 7 Llamas 7 (31’ st Bellini s.v.); Ferretti 8 (37’ st De Sena s.v.); Giovannini 6,5 (38’ st Ferrieri s.v.), De Cenco 6. In panchina: Ricci, Bayeye, Offidani, Ceijas, Martorelli, Ridzal. All.: Pochesci 7.
MATELICA (4-3-3): Cardinali 5: Tofanari 5,5 (35’ st Fracassini s.v.), Zigrossi 5,5, De Santis 5,5, Di Renzo 5,5; Calcagni 6 (35’ st Bordo s.v.), Mbaye 5,5 (13’ st Pizzutelli 6), Balestrero 6 (44’ st Peroni s.v.); Volpicelli 6.5, Moretti 5,5 (35’ st Franchi s.v. ), Leonetti 5,5. In panchina: Martorel, Vitali, Baraboglia, Seminara, Barbarossa, Santamarianuova. All.: Colavitto 6.
ARBITRO: Di Marco di Ciampino 5,5 (assistenti Pappagallo di Molfetta e Vettorel di Latina, quarto ufficiale Sicurello di Seregno). 
NOTE: nuovoloso, 12°, campo in buone condizioni. 
Ammoniti: 31’ Mbaye: s.t. 4’ Marcellusi, 11’ Di Renzo, 18’ Zigrossi.  Angoli 0-7 (0-0). Recupero 2’, 5’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi - Matelica 4-1 | Il carpi mette la salvezza in cassaforte

ModenaToday è in caricamento