rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Sport

Juve Stabia Modena 2-2 | I canarini acciuffano le vespe stabiesi

La prima in panchina di mister Cuttone si traduce in un buon pareggio esterno con i gialli che hanno mostrato una grinta inedita per questo campionato: marcature di Stanco e di Di Gennaro

Voglia di vincere, tenacia e concentrazione. Tre qualità fondamentali per fare bene in un campionato lungo e difficile come la Serie B. Tre qualità che il Modena oggi pomeriggio ha sfoderato forse per la prima volta in tutta la stagione. Su un campo ostico come quello della Juve Stabia, i canarini hanno lottato per tutti i 90 minuti e con grande determinazione hanno rimontato le vespe conquistando un punto prezioso. Ok, solo un pareggio, ma è stata evidente la svolta a livello mentale imposta dal cambio di allenatore con il debutto di Agatino Cuttone al posto dell'esonerato Cristiano Bergodi.

CRONACA - Al Romeo Menti di Castellamare di Stabia, il Modena scende in campo mostrando una cosa vista raramente in questo campionato: la grinta. I canarini ritornano alle basi con un classico 4-4-2 che, oltre ad essere efficace nella battaglia in mezzo al campo, esalta la corsa dell'esterno destro Nardini che al 20' trova la prima occasione del match con una staffilata che costringe al miracolo l'estremo difensore avversario, Colombi. I gialli non possono fare in tempo ad apprezzare quanto prodotto di buono fino a quel momento perché le vespe stabiesi trovano il vantaggio: da calcio d'angolo, Scognamiglio colpisce di testa, salvataggio sulla linea di Giampà, Mezavilla in agguato non sbaglia con il tap-in vincente. Al 41' la reazione canarina: da lontano, Ciaramitaro prova la cannonata che si spegne di poco alta sulla traversa. Nel secondo tempo, coach Cuttone cambia l'assetto tattico dei canarini: rombo a centrocampo, fuori Nardini e Giampà, dentro Stanco e De Vitis. Scelta azzeccata perché il Modena cresce e avanza il proprio baricentro nella metà campo avversaria: al 60', Di Gennaro trova il mancino da lontano che sfiora il palo con Colombi proteso in tuffo. Meritato il pareggio dei canarini al 65': il Modena si porta in avanti con un'azione avvolgente, Di Gennaro serve un pallone vellutato dalla trequarti, Stanco prende l'ascensore e segna il suo terzo gol in campionato. La gioia canarina dura poco: al 70', proprio nel momento migliore del Modena, il neo-entrato Tarantino semina il panico nella difesa e trova un gol da antologia con un pallonetto incredibile che supera l'incolpevole Caglioni. Il Modena continua a soffrire: al 77', Tarantino crossa, sponda di Danilevicius, Sau manca l'appuntamento con il gol per un soffio. Rovesciamento di fronte, Stanco nasconde sapientemente il pallone in area di rigore, prende il fallo e ottiene la massima punizione: calcio di rigore trasformato da Di Gennaro.

LA SVOLTA - Una sostituzione incomprensibile di primo acchitto, fondamentale nelle sorti dell'incontro: Cuttone ha richiamato in panchina Nardini, migliore in campo per il Modena nei primi 50 minuti del match, con la punta Stanco. Mossa azzeccata: il centravanti pavullese crea profondità nell'azione dei gialloblu, trova il gol e procura il calcio di rigore.

RETI - Mezavilla (23', JS), Stanco (65', M), Tarantino (70', JS), Di Gennaro (79', r, M)

NOTE - Ammoniti: Colombi, Baldanzeddu, Scognamiglio (JS); Caglioni, Ciaramitaro, Di Gennaro (M)

FORMAZIONI

JUVE STABIA - (4-4-2). Colombi; Baldanzeddu, Molinari, Scognamiglio, Dicuonzo; Raimondi (61', Tarantino), Cazzola, Mezavilla (76', Davì), Zito; Mbakogu (67', Danilevicius), Sau. All. Braglia

MODENA -  (4-4-1-1). Caglioni; Jefferson, Turati, Perna, Milani; Nardini (52', Stanco), Ciaramitaro, Petre, Giampà (58', De Vitis); Di Gennaro; Greco (81', Dalla Bona). Al. Cuttone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve Stabia Modena 2-2 | I canarini acciuffano le vespe stabiesi

ModenaToday è in caricamento