rotate-mobile
Sport

Sassuolo Verona, probabili formazioni | Pea e Mandorlini giocano a freccette

Domani, sabato 28 gennaio alle 15, si giocherà Sassuolo-Verona e i due allenatori hanno già iniziato la sfida fuori dal campo. Sono previsti disagi per il traffico e i parcheggi

E' una sfida che profuma già di Serie A anche se i punti che vale sono sempre i soliti. Ma il tutto è reso ancora più affascinante dai vari incroci di ex tra giocatori, ds e allenatori, come Mandorlini che istiga Pea, il quale risponde col suo solito cinismo. All'andata per il Sassuolo non andò proprio per il verso giusto e perse con un rigore quantomeno dubbio; in quell'occasione Pea si fece addirittura espellere, cosa che poi gli ricapitò poco dopo contro il Bari. Ad arbitrare l'incontro che si disputerà domani, sabato 28 gennaio alle 15 al 'Braglia', sarà il signor Tommasi di Bassano del Grappa.

QUI SASSUOLO - Non si lascia irritare mister Pea alla vigilia di uno scontro che ha il sapore di sfida-promozione dalle parole dell'ex allenatore del Sassuolo, ora alla guida del Verona, Mandorlini: "Sa meglio lui di me com'era la situazione ai suoi tempi, io non c'ero. Se dice che io sono il pupillo di Squinzi non mi da fastidio, forse ha anche ragione". Ma i due rivali non tarderanno a sfidarsi a viso aperto attraverso le loro squadre in campo: "Sarà la solita gara difficile e complessa - continua Pea -, piena di insidie, in cui affronteremo ragazzi ambiziosi proprio come i miei. Sarà forse la forza fisica a fare la differenza ma cercheremo come al solito di sorprendere dal punto di vista tattico". Mandorlini però conosce bene il suo mestiere e anche una buona parte dei suoi avversari di domani: "Mandorlini è esperto di Serie B e conosce molto bene i nostri giocatori, ma noi abbiamo studiato molto bene i loro e cercheremo di mettere in difficoltà la loro retroguardia. Sarà una partita tattica". Sono attesi oltre 3 mila veronesi domani al 'Braglia', cifre che difficilmente i tifosi sassolesi raggiungeranno: "Siamo abituati a giocare 'fuori casa'. Abbiamo lavorato sugli aspetti psicologici e sappiamo i nostri pregi e difetti: sappiamo di dover fare i conti con pochi tifosi perché siamo una città piccola con una società piccola".

QUI VERONA - Andrea Mandorlini è l'ex di turno e tra le righe, con toni pacati, cerca di accendere lo scontro di nervi con mister Pea: "E' una partita importante, ma non decisiva - dice Mandorlini al Corriere di Verona -. Il Sassuolo, da anni, lotta nelle zone alte della serie B, eccettuata la passata stagione. Certo che se il patron Squinzi fosse stato più vicino alla squadra già ai tempi in cui c’ero io, che lo vidi solamente alla festa di Natale, avrebbe già potuto cogliere quegli obiettivi che insegue ora". Non si astiene poi l'ex neroverde dal lanciare frecciatine: "Io, comunque - conclude Mandorlini -, ringrazio Squinzi, perché ricordo che ha detto che il Sassuolo più spettacolare è stato quello della stagione in cui ero io ad allenarlo".

PROBABILI FORMAZIONI

SASSUOLO (3-5-2): Pomini; Terranova, Bianco, Marzoratti; Gazzola, Magnanelli, Valeri, Bianchi, Longhi; Missiroli, Boakye.
VERONA (4-3-1-2): Rafael; Abbate, Mareco, Maietta, Scaglia; Russo, Tachtsidis, Galli; Jorginho; Gomez, Pichlmann.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo Verona, probabili formazioni | Pea e Mandorlini giocano a freccette

ModenaToday è in caricamento