Defibrillatori in funzione nei luoghi di lavoro del Consorzio Burana

Tra le novità l’introduzione dei defibrillatori in luoghi di lavoro deputati anche al ricevimento del pubblico: le sedi di Modena, Mirandola, Bondeno, San Giovanni in Persiceto e le strutture di Pilastresi, Concordia Sud, Sabbioncello e Modena Sud (Corlo e Spilamberto/Vignola). Le squadre di emergenza sono state addestrate e sono stati scelti gli apparecchi più innovativi per semplicità d’uso e per caratteristiche tecniche soggetti ad un continuo controllo di efficienza da remoto.

Questo e una crescente attenzione ai rischi in ragione del continuo sviluppo della struttura organizzativa e funzionale dell’Ente sono contenuti nell’ultimo documento di valutazione dei rischi aziendali e attuazione del programma di adeguamento e miglioramento delle condizioni di sicurezza e salute negli ambienti di lavoro consorziali per la prevenzione dei rischi e dei danni alle persone nell’ambiente di lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come ogni anno, infatti, viene tracciato lo stato di salute dei lavoratori, in particolare per chi è addetto al sollevamento carichi, esposto a vibrazioni o per rilevare l’esposizione ad agenti chimici. Sebbene il numero di infortuni occorsi al personale del Consorzio Burana nell’ultimo quinquennio sia nettamente inferiore alla media regionale e nazionale, l’Ente ha ritenuto doveroso attuare specifici investimenti per l’acquisto di nuove tecnologie per un minore impatto sui lavoratori accompagnati da ore di formazione specifica in particolare per chi svolge attività usuranti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento