rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Attualità

Gli Anarchici a Modena: corteo e cori davanti al carcere e per le vie della città

Si è svolta nel pomeriggio di oggi la manifestazione degli Anarchici a Modena. Un corteo composto da circa 400 attivisti per dire no alle carceri e al 41bis

Si è svolto senza intoppi il Corteo anarchico organizzato da diversi gruppi sul tema delle carceri, a tre anni dalla strage del Sant'Anna.  

Una manifestazione che ha assunto nei giorni una dimensione nazionale e alla quale hanno partecipato numerosi attivisti provenienti non solo dal territorio modenese ma anche Bologna, Reggio emilia  e Milano. Dimensioni che hanno creato apprensione sotto il profilo dell'ordine pubblico, anche alla luce delle analoghe mobilitazioni anticarcerarie, seguite alla vicenda legata al caso Cospito, che in altre città d'Italia hanno portato scontri e danneggiamenti. Fortunatamente questo non è stato il caso di Modena, dove il corteo ha sfilato regolarmente senza intoppi e disordini.

Gli "Anarchici" in corteo per Modena

I numerosi manifestanti, circa in 400, si sono radunati in piazzale Primo Maggio ( zono autostazione): da qui il corteo, scortato dalle Forze dell'Ordine, con musica, cori e striscioni si è diretto verso piazza Cittadella, per poi imboccare viale Cialdini e viale Lamarmora per raggiungere il retro del carcere. Qui fermatosi nel piazzale che affaccia sul retro del Sant'Anna, i manifestanti hanno fatto discorsi sull'abolizione del carcere e del 41 bis, hanno ricordato la strage del Sant'Anna avvenuta 3 anni fa e con qualche fumogeno colorato hanno suonato e cantato per gli attuali "ospiti" del carcere per "non farli sentire soli e abbandonati".  Il Corteo ha poi ripreso la via  del ritorno attraverso il quartiere Sacca, percorrendo via delle Suore e via Canaletto, qui gli attivisti hanno espresso solidarietà verso i cittadini del quartiere contro il nuovo polo logistico Conad,  per poi affrontare il cavalcavia Mazzoni e terminare il tutto davanti alla stazione ferroviaria. 

VIDEO | "Un mondo senza carcere" il corteo Anarchico sfila per Modena

Vari i gruppi che hanno partecipato: dal comitato "verità per le vittime del carcere", ad un nutrito gruppo di SICobas, qualche esponente del Guernica, Garc, usi, Potere al Popolo e tanti altri. Presenti tra la folla anche i parenti delle vittime della strage del Sant'Anna che hanno voluto portare la loro testimonianza e il loro ricordo.

Numerose anche le Forze dell'Ordine sul campo ( dalla Polizia di Stato, Crabinieri e Guardia di Finanza, ma anche squadre del 118 per ogni necessità)  che hanno presieduto ogni incrocio sul tragitto del corteo, predisposto la sospensione della circolazione e opportune deviazioni per lo svolgere in sicurezza della manifestazione. Importante il contributo della Polizia Locale per le misure di competenza in ordine alla viabilità ed alla sosta e dei tanti enti che hanno concorso nelle attività preventive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli Anarchici a Modena: corteo e cori davanti al carcere e per le vie della città

ModenaToday è in caricamento