Attualità Via Carteria

Pavimentazioni danneggiate in centro storico, lunedì parte la manutenzione

Si parte lunedì 22 febbraio da via Carteria e, a seguire, nelle vie Malatesta, Sant’Eufemia e Taglio. Cantiere su brevi tratti per sostituite lastre ammalorate

Prendono il via lunedì 22 febbraio in centro storico una serie di interventi puntuali di sistemazione della pavimentazione stradale dissestata per un importo pari a 200 mila euro. Gli interventi, che avranno complessivamente una durata di circa due mesi, partiranno da via Carteria, nell’area di fronte alla chiesa di San Barnaba, con il ripristino di lastre danneggiate e, per effettuare i lavori, il tratto di strada interessato verrà chiuso in due tempi, così da ridurre al minimo i disagi alla circolazione.

A seguire, il cantiere con analoghe caratteristiche e modalità di svolgimento si sposterà su via Malatesta e, una volta completato, in via Sant’Eufemia. Anche in questo caso i lavori consisteranno nel ripristino e sostituzione di lastre danneggiate e il cantiere occuperà brevi tratti spostandosi progressivamente per ridurre al minimo il disagio.

Infine, i lavori passeranno in via Taglio, nel tratto da piazza Matteotti e la zona Pomposa; anche in questo caso le attività saranno svolte con le stesse modalità e con il ripristino puntuale di tratti della pavimentazione stradale dissestata.

Il pacchetto di interventi è stato aggiudicato dall’impresa Trotta Antonio di Campagnola Emilia (Re) nella forma di accordo quadro tramite affidamento diretto a seguito della consultazione con tre operatori.

Nei prossimi mesi, inoltre, il centro storico sarà oggetto di interventi di riqualificazione e rifacimento della pavimentazione stradale per un importo complessivo di 500 mila euro. I nuovi lavori di ripavimentazione seguono quelli realizzati nel 2020 nelle vie Canalino, San Giacomo e in corso Canalchiaro e riguarderanno, in particolare, via San Giacomo (tra via Stella e via Canalchiaro) e Canalino (da via dei Servi a via Mascherella e nel tratto da via Università a via Mondatora) in prosecuzione dei lavori già effettuati, e le vie Selmi (da piazzale Torti a via dei Servi e da via San Paolo a via Foschieri), dei Servi (da via Canalino a via Canalchiaro) e San Pietro (da via Saragozza fino alla chiesa, dove è già stato effettuato un intervento di ripavimentazione). In alcuni tratti la pavimentazione sarà in selce e ciottoli, in altri casi in cubetti di porfido e in altri ancora, dove è maggiore il transito veicolare, in asfalto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pavimentazioni danneggiate in centro storico, lunedì parte la manutenzione

ModenaToday è in caricamento