Palazzo Ducale: inaugurato il Salone d’Onore dopo il restauro

Inaugurato il Salone d’Onore dopo i lavori di restauro. L’intervento, avviato ai primi di maggio, si è concluso alla fine di novembre. Ora potrà tornare ad essere ammirato dai modenesi

Tornerà ad essere ammirato dai visitatori e cittadini il Salone d’Onore del Palazzo Ducale dopo i lavori di consolidamento svolti sulle superfici pittoriche della volta .

L’intervento, avviato ai primi di maggio, si è reso necessario a causa del distacco dell’intonaco affrescato e di esfoliazione della pellicola pittorica  ma anche  per fenomeni di ossidazione dei prodotti protettivi applicati in precedenti interventi di restauro.

Sono stati eseguiti interventi di velinatura – spiega Malaguti, Direttore dei lavori – ovvero di consolidamento preliminare al restauro delle parti di intonaco che rischiavano di distaccarsi. Dopo aver effettuato un’attenta battitura manuale dell’intera superficie per il controllo dei distacchi, gli strati in distacco sono stati trattati con iniezioni di malta a base calce. Le numerose lesioni sono state riparate e ricucite sempre con malta a base calce caricata di inerti a granulometria variabile, più grossa negli strati profondi e più fine in quelli superficiali. Sulle superfici si sono poi eseguiti interventi di tonalizzazione con velature a grassello di calce, caricata con ossidi e pigmenti in polvere”.

IL VIDEO | Il salone restaurato

Affrescato dal pittore bologese Marc’Antonio Franceschini, accompagnato dall'inseparabile Luigi Quaini, e l'affermato quadraturista Enrico Haffner la superficie della volta del Salone, di 438 metri quadri, viene dipinta in appena quattro mesi.

Francesco III arricchisce ulteriormente il Salone facendo costruire una monumentale ringhiera per l'orchestra lungo tutto il perimetro della sala. Nel 1773 poi vengono collocati nel Salone anche 36 dipinti ad affresco con scene dell'Eneide di Niccolò dell'Abate fatti staccare dal camerino dei Boiardo presso la Rocca di Scandiano.

La Rivoluzione francese non risparmia i decori della "Gran Sala" abbattendo i busti dei Duchi e tutti i rilievi plastici del Traeri: fuggito Ercole III, la nobile sede ducale diventa Palazzo Nazionale fino al 1805 ospitando i membri del Consiglio del Governo Provvisorio e da quell'anno fino al 1814, a seguito dei nuovi eventi politici, assume il titolo di Palazzo Reale.

Il 2 febbraio 1815 un grande incendio distrugge tre scene dell'Eneide, quattro lunette, quattro monocromi di Niccolò dell'Abate e offusca gran parte delle decorazioni murali della volta. Francesco IV d'Este, appena insediatosi, incarica Antonio Boccolari, allora Direttore della Galleria dei Quadri e dell'Accademia di Belle Arti, a procedere al restauro di tutta la volta, mentre Geminiano Vincenzi e Pietro Minghelli ottengono di decorare le pareti con dipinti a monocromo. Nell'occasione viene abbattuta, come "ornamento superfluo, ingombrante e poco estetico"  la balaustra dell'orchestra.

Il rinnovato Salone d’Onore è stato inaugurato questa mattina nel corso di una cerimonia alla quale hanno partecipato, oltre al Comandante dell’Accademia Militare Rodolfo Sganga, il Prefetto Maria Patrizia Paba, il Sindaco Gian Carlo Muzzarelli, il Presidente della Fondazione di Modena Paolo Cavicchioli. Con loro anche i restauratori e i rappresentanti delle imprese che hanno condotto i lavori.

L’intervento è frutto di una convenzione sottoscritta nel luglio del 2017 dall’allora Comandante dell’Accademia Militare, Generale Salvatore Camporeale, e dal Presidente della Fondazione Paolo Cavicchioli. La Fondazione ha finanziato i lavori con 250 mila euro, attraverso l’utilizzo dello strumento “Art Bonus” promosso dal Ministero per i Beni e le attività culturali.

Il progetto si inquadra all’interno di una serie di interventi che hanno interessato la facciata del Palazzo Ducale  finanziati dal MiBAC nell’ambito del cosiddetto progetto “Ducato Estense” e la valorizzazione dell’Osservatorio geofisico, in collaborazione con l’Università, attraverso l’allestimento di percorsi didattici, di lettura e di visita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Covid, 15 casi a Modena. Oltre la metà da contagio famigliare

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento