In città 200 nuovi alberi. A Porta Nord una quercia simbolo della rigenerazione

Le altre nel bosco di Marzaglia, in due aree cani e negli orti di via Capuano

Sarà una quercia alta circa quattro metri, collocata nel piazzale di Porta Nord, il simbolo modenese della Giornata nazionale degli alberi 2020 che si celebra in tutt’Italia sabato 21 novembre. La giornata è l’occasione per dare il via alla piantumazione, da parte del Comune di Modena, di oltre duecento nuove piante che saranno messe a dimora nell’aera di riequilibrio ecologico Bosco di Marzaglia, nelle due aree cani di Torrenova e viale Montecuccoli, e negli orti di via Capuano. Le piantumazioni saranno effettuate nei prossimi giorni e sostituiscono le iniziative in presenza con i cittadini che quest’anno non si sono potute programmare in osservanza dalle restrizioni imposte per il contenimento del contagio da coronavirus.

La piantumazione della quercia a Porta Nord, nell’aiuola a margine della rotonda, concretizza una sollecitazione arrivata dal Consiglio comunale con un ordine del giorno approvato all’unanimità lo scorso settembre che invitava, appunto, a piantare un albero come simbolo e segno visibile del progetto di riqualificazione in corso, attento all’ambiente e funzionale alla ciclopedonalità e al trasporto pubblico.

“A Modena – commenta l’assessora all’Ambiente Alessandra Filippi – già oggi possiamo contare su quasi un albero e mezzo per ogni cittadino, una dotazione ricca che supera l’obiettivo regionale di un albero per ogni abitante e che però intendiamo accrescere ulteriormente, sia per rispondere alle richieste specifiche dei cittadini, sia nell’ambito di nuovi progetti, approfittando anche della campagna regionale “Radici per il futuro” grazie alla quale pianteremo circa duecentomila nuove piante entro il 2023, nell’ambito del progetto di creazione di una rete ecologica previsto dal Pug in fase di redazione”.   

Gli oltre duecento nuovi alberi che saranno piantati nei prossimi giorni sono i primi acquisiti dal Comune nell’ambito della campagna regionale: all’area di riequilibrio ecologico del Bosco di Marzaglia sono state assegnate un centinaio di piante che andranno a costituire una siepe alberata, come le cento assegnate agli orti di via Capuano. Nelle due aree cani saranno collocati, invece, una quarantina di alberi. La gestione e la cura delle nuove piante sarà affidata alle associazioni che gestiscono le aree.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento