Trenton Spa, seconda settimana di sciopero per i lavoratori che chiedono sicurezza

Prosegue la mobilitazione nell'azienda che conta 130 addetti in due diversi stabilimenti. Appello dei sindacati ai Sindaci di Fanano e Frassinoro per chiedere la chiusura delle attività produttive

La Trenton Spa, azienda che opera nella meccanica di precisione occupando circa 100 persone nello stabilimento di Frassinoro e 30 persone nello stabilimento di Fanano, si appresta alla seconda settimana di mobilitazione. Seconda settimana di sciopero per sostenere i lavoratori che rivendicano il diritto alla sicurezza astenendosi dal lavoro.

"Fin dalla giornata di lunedì 16 marzo sono state sollevate all'azienda le criticità attraverso un confronto con la rappresentanza sindacale ma le problematiche sono rimaste - spiega la Fiom Cgil in una nota - La Trenton Spa, che nel mese di gennaio voleva attivare casa integrazione a causa del calo delle commesse e che ha in corso un piano di smaltimento ferie residue concordato con la rappresentanza sindacale ed i lavoratori, non ha accettato di chiudere nemmeno un giorno per valutare a fabbrica chiusa le condizioni di sicurezza e concordare i piani di intervento. Le operazioni sarebbero state oltremodo necessarie dopo che venerdì 13 marzo, ultimo giorno lavorativo prima della riapertura di lunedì dopo la firma del Protocollo per la sicurezza tra Governo e Parti Sociali, l'azienda dichiarava difficoltà nel reperimento di mascherine, guanti, igienizzanti e purificatori di ambienti".

"Alla data odierna non risultano messe in pratica azioni efficaci per ridurre gli assembramenti in alcuni locali aziendali, non siamo a conoscenza di concrete azioni per lo smart working e si è ancora in attesa di capire quando potrà essere messa in campo una sanificazione., aggiungono la Fiom-Cgil di Sassuolo e di Pavullo che a questo punto si rivolgono ai sindaci di Frassinoro e Fanano per chiedere anche il loro intervento in sostegno delle richieste di sicurezza dei lavoratori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chiediamo inoltre al Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, come possa garantire ancora la sicurezza sui luoghi di lavoro avendo appena emesso un'ordinanza che vieta alle persone di passeggiare per strada, divieto che opera anche mantenendo distanze ben superiori dal metro canonico previsto per lavorare senza mascherina al chiuso di una fabbrica. Che si fermino le attività produttive non essenziali per il tempo che servirà, oppure serve dire chiaramente che l’aspetto economico è più importante della salute dei lavoratori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion e autocisterna si scontrano e prendono fuoco, una vittima in Autosole

  • Accademia Militare, per la prima volta una donna è la più meritevole fra gli Allievi

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Test sierologici gratuiti in farmacia, è necessario prenotare

  • Contagi, 81 nel modenese. Due decessi e due ingressi in Terapia Intensiva

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento