rotate-mobile
Cronaca Ospedale Universitario / Via del Pozzo

Cardiologia, Unimore: "Non siamo stati coinvolti nella decisione"

Cardiologia: il Rettore Aldo Tomasi e la Preside della Facoltà di Medicina Gabriella Aggazzotti prendono le distanze dalla decisione della direzione del Policlinico di Modena di sollevare dall'incarico di primario Maria Grazia Modena

"I passi compiuti dalla Direzione Generale del Policlinico sono stati effettuati autonomamente senza alcuna condivisione con l’Università". Così l'Università di Modena e Reggio Emilia in un comunicato a firma del Rettore Aldo Tomasi e della Preside della Facoltà di Medicina Gabrielle Aggazzotti. "All'Unimore non sono state ancora fornite le motivazioni richieste per comprendere a pieno le ragioni di tale decisione - scrive l'Ateneo - che non riconferma la prof. ssa Maria Grazia Modena, docente di Cardiologia, nell’incarico ricoperto fino ad ora, cui esprimiamo la nostra stima per l’attività accademica svolta come ordinario della materia".

COMUNICAZIONE - Alle autorità dell'Unimore non è per niente piaciuta questa mancanza di collaborazione e comunicazione: "Solo nella giornata di ieri abbiamo appreso delle decisioni adottate dalla Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria relative alla non conferma della professoressa Maria Grazia Modena alla Direzione della Struttura Complessa di Cardiologia - denunciano Rettore e Preside di Facoltà - A nostro avviso, gli atti adottati non rispondono a pieno al dettato che disciplina i rapporti tra le due istituzioni e non risponda a quello spirito di collaborazione che ha sempre ispirato la natura delle relazioni tra Azienda e Università, mantenuta estranea a quanto andava maturando, nonostante fin da subito l’Ateneo avesse manifestato la volontà di non sottovalutare l’accaduto istituendo a questo scopo una commissione incaricata di valutare a fondo i rilievi mossi alla collega così da esperire la ricerca di soluzioni quanto più possibile condivise".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cardiologia, Unimore: "Non siamo stati coinvolti nella decisione"

ModenaToday è in caricamento