Ricerca sui tumori, Carpi diventa capitale della medicina

Dal 23 al 25 ottobre a Carpi le Giornate del Collegium Ramazzini, l’organismo internazionale fondato nel 1982 dai professori Irving Selikoff e Cesare Maltoni. Premio Ramazzini al professore danese Philippe Grandjean

Prevenzione dei tumori, identificazione e rimozione delle sostanze che sempre più frequentemente si rivelano pericolose per la salute e in particolare neurotossiche. Finanziamento di ricerche anche attraverso azioni di crowdfunding e di class action destinate a colpire le aziende e gli Stati responsabili di situazioni di inquinamento ambientale che provocano gravi danni alle popolazioni. Il mondo del lavoro è ancora pieno di rischi per la salute, soprattutto nei paesi emergenti  e/o sottosviluppati. Con un occhio attento a quanto accade in Paesi come la Nigeria, lo Zambia, il Congo e la Mongolia.

L’Istituto Ramazzini presenterà i risultati di importanti esperimenti sulle basse dosi di radiazioni simili a quelle delle centrali nucleari che colpiscono la popolazione in caso di incidente, oltre che i risultati sui campi magnetici generati dal flusso di corrente elettrica, come per esempio in vicinanza degli elettrodotti, ed i campi generati dalle radiofrequenze delle stationi di emittenza della telefonia mobile. Verranno anche delineate le linee di ricerca all’avanguardia che verranno condotte in collaborazione con importanti Centri americani ed Europei.

Questi sono alcuni dei contenuti delle Giornate del Collegium Ramazzini, l’organismo internazionale fondato nel 1982 dai professori Irving Selikoff e Cesare Maltoni e da altri eminenti scienziati, che terrà quest’anno a Carpi (Modena), città nella quale nel 1633 nacque Bernardino Ramazzini, dal 22 ottobre al 25 ottobre, la quarta conferenza internazionale sul tema “Living in a Chemical World”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da domani, venerdì 23 ottobre il Collegium aprirà i suoi lavori presso la Sala delle Vedute del Palazzo dei Pio a Carpi con una nutrita serie di sessioni e di comunicazioni scientifiche, la prima delle quali in mattinata vedrà protagoniste le ricerche sul cancro e altre malattie ambientali effettuate dall’Istituto Ramazzini e nel pomeriggio le strategie per eradicare le cause di cancro dai luoghi di lavoro, soprattutto nei paesi emergenti in via di sviluppo. Alle 18.30 di sabato 24 ottobre, con la partecipazione di Alberto Bellelli, sindaco di Carpi, verrà conferito al ricercatore danese Philippe Grandjean il Premio Ramazzini per il suo lungo impegno nel promuovere le ricerche sulle relazioni tra sviluppo e salute, in particolare per i suoi innovativi lavori  sul metilmercurio e altre tossine ambientali  che colpiscono soprattutto la salute dei  bambini. I lavori si concuderanno alle 13.30 di domenica 25 ottobre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento