Curiosità Modenesi | Perchè Carpi si chiama così? Una leggenda quasi vera

Una leggenda popolare racconta le origini del nome Carpi, scopriamo insieme quanto c'è di vero in questa storia

foto di motelilriposo.it

Pochi lo sanno, ma Carpi è l'81esima città in Italia per popolazione, al pari di capoluoghi di provincia come Cremona, Pavia o Ragusa. Chissà cosa avrebbe detto re Astolfo se avesse saputo che la città a cui avrebbe dato il nome sarebbe un giorno diventata così grande. Per chi non sapesse chi è re Astolfo e che legame ha con Carpi, basta sapere che il nome della città deriva proprio da una sua idea.

LA LEGGENDA. Astolfo era il dei Longobardi e in quanto proprietario di ampie terre, all'epoca per lo più boschive, era solito andare a caccia con il suo fedele falcone, vantandosi di caciare in territori paludosi o in intricate foreste. Un giorno lanciò il suo falco nella foresta per inseguire una preda, ma questo non tornò indietro. Astolfo era molto legato al suo fido compagno di caccia e lo cercò disperatamente in lungo e in largo per la foresta, ma senza avere successo. 

Per riavere indietro il suo falco, fece un voto per cui promise che se lo avesse ritrovato avrebbe fondato una città e una chiesa dedicata alla Madonna. Dopo numerose ricerche, re Astolfo trovò il falco sul ramo di un grande albero di carpine. Così decise di rispettare il giuramento fatto e fondò una città che chiamò appunto "Carpi" e in quel luogo fece costruire la Chiesa di Santa Maria in Arce, oggi nota come La Sagra. 

QUANTO C'E' DI VERO. Svelare la veridicità di una leggenda è sempre controverso perché in effetti si perde la fascinazione della storia, ma in questo caso è la storia stessa che potrebbe confermare alcuni dei dettagli della leggenda. Infatti, il nome Carpi non appare prima del medioevo, poiché nel sito dell'attuale città vi era una civiltà villanoviana, infatti gli storici parlando del periodo romano parlano di territorio Carpigiano. Dall'Alto Medioevo, ossia dal periodo di re Astolfo, si parla di una roccaforte ossia il Castrum Carpi. Anche i dati relativi a La Sagra sembrano coincidere con la storia perché sarebbe sorta prima del IX secolo, ossia del periodo di cui si hanno le prime notizie documentate, e neanche un secolo prima in Italia vi erano i Longobardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento