rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Carlo Alberto dalla Chiesa / Viale Piersanti Mattarella

Lavoro nero nella ristorazione: la Finanza passa al setaccio la provincia

Sabato scorso, gli uomini di viale Piersanti Mattarella hanno scoperto 17 lavoratori di tutte le nazionalità completamente in nero in diversi ristoranti e locali notturni sparsi su tutta la provincia modenese

Diciassette lavoratori completamente in nero (due cinesi, un albanese, due marocchini, tre rumeni, sette italiani, un moldavo e un cubano) e sanzioni da 1500 a 12mila euro per ciascun lavoratore irregolare maggiorate di 150 euro per ciascuna giornata di lavoro effettuata. Questo il risultato ottenuto dagli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Modena a seguito di alcuni controlli svolti sabato  24 marzo in sedici ristoranti e locali notturni dislocati quasi su tutta la provincia: le Fiamme Gialle si sono presentate, infatti, a Carpi, Prignano sulla Secchia, Fiorano Modenese, Sassuolo, Finale Emilia, Formigine, Maranello, Modena e nella frazione di Maserno di Montese. Nei confronti di altri lavoratori sono tuttora in corso approfondimenti finalizzati alla verifica del corretto adempimento degli obblighi contributivi in materia previdenziale e assistenziale da parte del datore di lavoro, considerato il fatto che la posizione degli stessi lasciava presagire elementi di possibile irregolarità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero nella ristorazione: la Finanza passa al setaccio la provincia

ModenaToday è in caricamento