UniMoRe partecipa a LIFE. Progetto UE per sostenibilità ambientale nella ceramica

Unimore partecipa a LIFE, un importante progetto europeo che vede coinvolti due gruppi di ricerca del DISMI e del DIEF, con l'obiettivo è progettare e fabbricare piastrelle ceramiche per aumentare la sostenibilità ambientale e socioeconomica

UniMoRe partecipa a un importante progetto dell’Unione Europea per promuovere progetti destinati alla tutela dell'ambiente. Il progetto LIFE: Force of the Future (Forture), approvato e iniziato ufficialmente il 1° ottobre scorso, ha come capofila il Gruppo Ceramiche Gresmalt (Italia) e come parter universitari l’ Universidad Rey Juan Carlos di Madrid e Unimore, che, a sua volta, vede  coinvolti due gruppi di ricerca guidati rispettivamente dalla prof.ssa Anna Maria Ferrari del Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria (DISMI) di Reggio Emilia e dalla prof.ssa Cristina Siligardi del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Modena.

Con questo progetto si vuole sviluppare un modello dinamico di valutazione dell'impatto ambientale e socio-economico del processo di produzione ceramica. Per la prima volta nel settore ceramico, tale modello verrà implementato nel sistema di gestione della qualità, consentendo di progettare e fabbricare piastrelle ceramiche con un indice di sostenibilità ambientale e socioeconomica più elevato rispetto alla produzione corrente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Progetto LIFE: Force of the Future (Forture), si prefigge di raggiungere importanti risultati ambientali, quali la riduzione delle emissioni in atmosfera, degli inquinanti prodotti dai trasporti, dei rifiuti ceramici e dei relativi costi, del consumo energetico e dei danni ambientali. Il progetto prevede inoltre la diffusione del modello di valutazione d'impatto ambientale e socioeconomico attraverso i canali associativi istituzionali, al settore ceramico italiano a quello spagnolo e al settore italiano dei laterizi.  La durata del progetto è di tre anni e si concluderà il  30 Settembre 2020. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento