Blues, Gipsy & Balcans: l'Estate Modenese arriva al Parco Ferrari

Un week end caratterizzato da due  appuntamenti di alto livello al Parco Ferrari, nell'ambito di “Happy&Slow”, la rassegna di eventi del Millybar con patrocinio del Comune di Modena. Quarto appuntamento con il Modena Blues Festival #2  venerdì 26 alle 21,30. Dopo il successo dei K3 che venerdì scorso hanno regalato grandi emozioni al numeroso pubblico è la volta di un “pezzo di storia” della musica modenese ed italiana. Suonerà infatti Rigo, con il gruppo “Antonio Rigo Righetti Blues 4et” che comprende esponenti degli ex Rocking Chairs come il batterista Robby Pellati ed il chitarrista Francesco Pugnetti a cui si aggiunge all'armonica Franco Anderlini.  La “storia” musicale di Rigo è la storia della musica italiana degli ultimi 30 anni, dai Rocking Chairs e i Gang fino a Luciano Ligabue. Ha avuto modo di suonare con tantissimi musicisti , da Willy De Ville a Elliott Murphy, da Robert Gordon a Mick Taylor, da Luciano Pavarotti a Luciano Ligabue, da Richie Kotzen a Uli Jon Roth, da Steve Wynn ai Plastilina Mosh.  Evento collaterale del concerto un workshop gratuito di fotografia a cura della Factory del fotografo Paolo Gualdi. Alle 18 lezione teorico-pratica sulle fotografie ai concerti e alle 21,30 prova pratica al concerto di Rigo.

Sabato prende il via la serie di concerti ed eventi proposti al Parco Ferrari nell'ambito dell'Estate Modenese dal circolo VIBRA in collaborazione con le associazioni che gestiscono il Millybar. L'apertura tocca all'EUSEBIO MARTINELLI GIPSY ORKESTAR, con il loro rock contaminato dai profumi gitani, dai balli colorati e dalle feste infinite tipiche dell'area balcanica. Il sound di questo gruppo si pone esattamente al centro tra quello dei francesi Negresses Vertes e degli italiani Mau Mau, con uno sguardo anche verso le musiche di Goran Bregovich e le colonne sonore dei film di Emir Kustarica. Eusebio Martinelli vanta importanti collaorazioni, ha suonato con Negramaro, Modena City Ramblers, Mau Mau, Calexico, Demo Morselli, Kocani Orkestar, Mauro Pagani, Frank London, Roy Paci, Marc Ribot, Saule, Michelle Godard e tanti altri. Dopo il grande successo del primo disco Gazpacho è uscito nel 2014 il suo secondo lavoro dal titolo “Apolide”

Tutti i concerti delle rassegne del Millybar sono a ingresso libero e gratuito. Domenica sera, a conclusione del week end, le struggenti melodie di tango e milonga del Circolo Gardel

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Pavullo, tre mesi di concerti con la rassegna "Musica a Palazzo"

    • Gratis
    • dal 12 settembre al 12 dicembre 2020
    • Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale
  • Musica a Palazzo, nuova data a Pavullo con il duo rock Overthought

    • solo domani
    • Gratis
    • 30 ottobre 2020
    • Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale

I più visti

  • Spilamberto, Vignola e Castelvetro: alla scoperta dei borghi delle Terre di Castelli con Free Walking Tour

    • dal 19 settembre al 14 novembre 2020
    • Terre dei Castelli
  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • "PAM!", gli artisti modenesi contemporanei si riuniscono in una mostra a tre sedi

    • Gratis
    • dal 5 settembre al 7 novembre 2020
    • vedi articolo
  • "Hare to ke ハレとケ": a Maranello un nuovo ciclo di incontri sull Giappone, tra sacro e quotidiano

    • Gratis
    • dal 5 settembre al 14 novembre 2020
    • Biblioteca Mabic
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ModenaToday è in caricamento