Le materie prime e i loro retroscena, un ciclo di conferenze

Le materie prime svolgono un ruolo strategico nell’economia dell’Italia e del mondo. Su di esse si basano materiali e applicazioni usati nel quotidiano e nelle moderne tecnologie. In alcuni casi, lo sfruttamento di queste risorse naturali è causa di conflitti politici, economici, sociali. Materie prime e conflitti sono infatti un nodo che si presenta nella grande maggioranza dei paesi caratterizzati da enormi ricchezze in termini di risorse. I volti di questi conflitti sono molti, come del resto i retroscena.

Questa serie di incontri a partecipazione libera sono organizzati nell’ambito del progetto MATERIE PRIME: sorgente di ricchezza, prodotti e conflitti. Il programma completo è consultabile sul sito: https://www.museogemma.unimore.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • 75° Giornata della Memoria: ecco tutti gli appuntamenti a Sassuolo

    • dal 25 gennaio al 3 febbraio 2020
  • Spiritualità e materialismo, un ciclo di incontri a cura dell'Associazione Culturale Modenese Porta Saragozza

    • Gratis
    • dal 6 novembre 2019 al 5 febbraio 2020
    • Circolo degli Artisti
  • Giornata della Memoria: Tutti gli eventi a Marano sul Panaro

    • Gratis
    • dal 24 al 27 gennaio 2020

I più visti

  • "Keine Papiere. Senza le carte di identità", in mostra la street art che diventa impegno sociale

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Biblioteca Poletti
  • Un nome, un destino: inaugura a Palazzo dei Musei la mostra "Nomen Omen"

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Palazzo dei Musei
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "Piccoli Tesori di Latta", inaugura nella Chiesa di San Carlo la mostra di giochi d'epoca

    • Gratis
    • dal 7 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Chiesa di San Carlo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento