Notte Bianca al museo Profumalchemico: nel salotto sensoriale tra essenze, balsamico e natura

Per l’occasione della Notte Bianca la serata, organizzata e gestita dall’associazione culturale Perfvmvm Avia Pervia, prevede oltre all’ingresso gratuito al Museo anche la possibilità di fare una eccezionale esperienza ‘made in Modena’. Infatti nel corso delle visite guidate si potrà degustare Avia Pervia Perfume, la vera Essenza del balsamico tradizionale di Modena, assieme alla degustazione dei migliori aceti balsamici stravecchi. Gli ospiti potranno inoltre passeggiare e fare esperienze sensoriali anche in un suggestivo salotto allestito all’aperto davanti al Museo sensoriale, nella splendida cornice di piazzale Torti, dove il Profumalchemico, in uno speciale spazio dedicato alla natura e al creato, ospiterà la sezione modenese della Lav (lega italiana antivivisezione) che presenterà una iniziativa a difesa degli animali, e l’etologa Linda Guerra che illustrerà il suo libro “l’Alba del Tramonto”. Visite guidate con inizio alle 19.00, 21.00, 23,00 INFO 3356188683

Il Piccolo Museo ProfumAlchemico in breve: E’ il luogo natale dove sono raccolti opere, testimonianze e documenti del nuovo metodo profumalchemico per conoscere tramite l'olfatto, i profumi, i sensi, sviluppando l'intuito, e ideato da Anna Rosa Ferrari. Il Piccolo Museo ProfumAlchemico, inaugurato il 24 ottobre 2017 col patrocinio del Comune di Modena, è ispirato ad alcuni principi fondanti: svelare i veri procedimenti creativi che stanno dietro la realizzazione di un rara essenza d'arte, calare i visitatori nell'esperienza delle prismatiche nature del profumo, diffondere la specifica didattica profumalchemica, diventare un sito museale itinerante, grazie a speciali eventi. Il nuovo museo (già l'Artestetica Profumeria) raccoglie una collezione unica di 200 differenti essenze naturali dell’arte profumiera, ecobio ed ecosolidali - tutte ideate e qui fatte a mano da Anna Rosa - nonché un considerevole numero di oggetti, testimonianze, materiale documentale della nuova filosofia profumalchemica. I singoli elementi introducono alle suggestive emozioni dell'universo dei profumi. Si presta a una grande varietà di visite sensoriali guidate sia individuali che collettive.

Cosa sono I Profumalchemici di Modena: Innovative fragranze naturali totalmente di origine vegetale, tipiche del territorio, ideate generate a mano da Anna Rosa Ferrari, naso modenese pregiato e raffinato, formatosi durante una profonda e laboriosa ricerca esistenziale/esperienziale. Nascono nel cuore della città a l'Artestetica Profumeria, a due passi dal Duomo. Conosciuti anche come i Profumi Alati, sono capaci di creare esperienze multisensoriali che possono essere vissute individualmente o collettivamente. Applicabili all' enogastronomia, alla ricerca scientifica, alla valorizzazione dell'arte, del turismo, dei prodotti e della cultura di ogni territorio. I Profumalchemici differenziano e caratterizzano il nostro territorio come unico nella profumeria di ricerca, che è eccellenza italiana. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Riapre il Pralc con la mostra "Fortunella" su gatti e profumi

    • Gratis
    • dal 26 aprile al 18 maggio 2021
    • Piccolo Museo Profumalchemico
  • “Corrispondenze barocche”, nuova mostra della Galleria Bper di Modena

    • dal 7 maggio al 22 agosto 2021
    • Galleria Bper Banca

I più visti

  • Sboccia la primavera e torna in centro storico "Sassuolo in fiore"

    • oggi e domani
    • Gratis
    • dal 8 al 9 maggio 2021
    • Sassuolo
  • Modena da un obiettivo, tour in centro storico sulle orme dei fotografi della città

    • solo domani
    • 9 maggio 2021
    • Piazza Roma
  • Andando incontro al tramonto, un tour tra i monumenti dei parchi di Modena Ovest

    • solo oggi
    • 8 maggio 2021
    • Parco Ferrari
  • Riapre il Pralc con la mostra "Fortunella" su gatti e profumi

    • Gratis
    • dal 26 aprile al 18 maggio 2021
    • Piccolo Museo Profumalchemico
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ModenaToday è in caricamento